Fate e fatine esistono? Chi e quali sono – tra mistero e leggende

0

Fin da bambina sono sempre rimasta affascinata dal mondo fatato così ho pensato di andare a scoprire chi sono le fate. Sono conosciute da tutti come i personaggi di innumerevoli racconti e film di fiabe.

Infatti trattasi di creature magiche presenti in moltissimi racconti e protagoniste di moltissime pellicole cinematografiche. Considerate “esseri speciali“, così come possono esserlo anche gli angeli, anche se in altro modo.

Inoltriamoci ora nel mondo incantato, tra mistero e leggende, per conoscere queste figure particolari che sembrano essere una specie di “spirito della natura“. Chiamate anche con il termine inglese “fairy”.

Chi sono le fate

Le fate sono figure leggendarie che fisicamente assomigliano ad una donna esile e minuta, ma possiedono qualcosa di sovrannaturale. Infatti hanno dei poteri magici che permettono a loro di compiere incantesimi.

Queste energie volitive sembrano derivare da personaggi della mitologia greca, come ad esempio le “ninfe“, divinità dei boschi; oppure come le “Parche“, ovvero dee, a volte poco piacevoli, in grado di affidare vizi e virtù.

Il nome Fata deriva dal termine latino “fatae” che significa “ciò che è detto“, in pratica possono variare quello che apparentemente sembra presentare il destino. Con le loro magie modificano la sorte.

Quanti e quali tipi di fata esistono

Esistono quattro tipi di fate, come gli elementi naturali: acqua, fuoco, aria e terra. Vediamo nel dettaglio le loro caratteristiche.

Fate dell’Acqua

Si tratta di fanciulle giovani e delicate che sono simbolo di purezza, di purificazione, di rinascita, di guarigione. Sono tra le più belle e le più forti tra le fate, che sanno individuare i pensieri della mente umana. Le più conosciute sono le ninfe.

Le fate dell’acqua si trovano nelle acque limpide di mari e fiumi. Con il loro canto sanno affascinare chi le ascolta, come le sirene, ma al contrario di queste, hanno l’intento di proteggere e dare beneficio alla vita delle persone.

Fate del Fuoco

I tipi di fate più temibili sono le Fate del fuoco che vivono ovunque ci sia calore, come nelle fiamme, scintille, vulcani, lampi. Quando danzano e cantano non vogliono essere disturbate, altrimenti si rivoltano contro a coloro che invadono la loro pace.

Indossano abiti di colori vivaci e portano lunghi capelli rossi o ramati e sono dedite a proteggere le forti passioni, gli amori profondi. Le più note sono chiamate “Fiammelle” ed hanno il potere di cambiare le proprie dimensioni.

Fate dell’Aria

Le fate dell’aria sono le più complete in quanto raccolgono caratteristiche di tutti gli elementi naturali. Si presentano come dolci e graziose donne con le ali, ma possono tramutarsi anche in esseri bruttissimi.

Questo tipo di fata si può manifestare sia tramite un vento leggero e piacevole, che generare una forte bufera. Proteggono i bambini e coloro che necessitano di un aiuto, oltre all’intelligenza ed il pensiero delle persone.

Le fate della Terra

Immerse nella natura vivono le Fate della terra, il cui compito è salvaguardare la superficie terrestre, controllare i raccolti. Sono tra le più buone ed amate ed inoltre proteggono la famiglia e procurano beni preziosi.

Possono vivere in grotte nascoste, ma anche tra gli alberi o nei fiori; sono di buon auspicio peer coloro che le incontrano, in quando riceveranno fortuna e allegria. Anche questo genere di fata ama danzare.

Caratteristiche delle fate

Come sopra descritto, ogni fata ha la sua personalità e aspetto. A seconda appunto del compito a chi sono destinate, elle si presentano e si manifestano in modo diverso. Possiamo vedere le sembianze di dolci fanciulle o di donne anziane.

Ci sono fate buone e fate cattive: solitamente assomigliano ad angeli che aiutano i più bisognosi, ma essendo molto irascibili basta poco perché si tramutino in esseri furiosi che scatenano violentemente la loro rabbia.

Quanto vivono le fate?

Sembra che le fate abbiano una vita lunghissima, quasi eterna. Lo scrittore francese C. Perrault affermava che quando era giunta per loro l’ora della fine, rimanevano nel palazzo in cui vivevano creando un incantesimo.

Alcune testimonianze letterarie raccontano che i palazzi dove giacevano le fate erano luoghi posti sotto terra e molto affascinanti, in quanto ricchi di cose di lusso. Questi posti non erano accessibili a tutti.

Leggende sulle fate

La presenza delle fate è a tutt’oggi ancora un mistero, in quanto forse qualcuno afferma che possano esistere davvero. Ma ora andiamo a conoscere quali sono le più note leggende sulle fate.

  1. Lungo l’appenino umbro-marchigiano si trova un gruppo montuoso dove queste figure sembrano essere presenti. Sono definite “le fate dei monti sibillini” ed insegnano l’arte della tessitura e della filatura.
  2. Delle fotografie scattate da due ragazzine nel 1917 nel villaggio di Cottingley, in Inghilterra, sembrano apparire due creature fatate a cui nessuno in quel momento prestò attenzione. Qualche anno dopo, alcuni studiosi e scrittori ripresero in mano la questione e analizzarono che una delle foto era veritiera. Tra questi scrittori c’era anche Arthur Conan Doyle, autore dei racconti di Sherlock Holmes.
  3. In alcune zone della città di Lucca, in Toscana, quando sorge il sole si possono vedere dei luccichii bianchi che riflettono sopra la cima della montagna. Sono i vestiti delle fate che donano effetti brillanti con la luce del sole.

Le fate più famose nella letteratura

Sono molti i racconti dove appaiono queste donne fatate, vediamo quali sono le fate più famose nel mondo della letteratura:

  • Fata Turchina: presente nella storia di Pinocchio, che gli insegna le buone maniere
  • Fata Smemorina: appare per la prima volta nella favola di Cenerentola
  • Fata Morgana: la sorellastra di Re Artù, che poi diventa una donna cattiva
  • Campanellino o Trilly: la fatina innamorata di Peter Pan
  • Malefica – Maleficent: la fata cattiva descritta nella storia “La bella addormentata nel bosco”

Le fate più famose nella cinematografia

Le fate più conosciute nel mondo del cinema le potete trovare nella lista dei migliori film di fate, streghe, magia ed illusionisti, cliccando il link.

Monumenti delle fate

In certi luoghi del mondo sono stati costruiti monumenti dedicati alle fate, vediamone alcuni:

  • In Sardegna si trovano piccole case scavate nella roccia, chiamate “Domus de janas“, che significa “casa delle fate“. Lì sembra vivessero delle piccole creature assomiglianti sia un po’ a fate che a streghe; questo secondo le idee popolari.
  • A Poggibonsi, un comune in provincia di Siena, si trova il Fonte delle Fate. È un complesso architettonico che risale al XIII secolo ed è formato da varie fontane disposte su una struttura ad arcate. Il nome deriva dal fatto che una credenza affermava che esseri misteriosi proteggevano l’acqua di queste fonti.
  • Camini delle fate in Cappadocia, Turchia. Formazioni rocciose costruite a forma di un cappello a punta, basati su una leggenda che narrava la presenza di particolari creature fatate.
  • La Roccia delle Fate a Rennes, in Bretagna. Si tratta di una tomba megalitica preistorica lunga circa 20 metri, le cui camere sono larghe 6 mt e alte 4 mt. La leggenda dice che furono state costruite dalle fate incaricate da Viviana, la dama del lago della quale il Mago Merlino s’innamorò.
Dipinto del pittore svizzero Johann Heinrich Füssli – Regina delle fate con il principe Artù (1788)

Concludo dicendo che a me piacciono molto le fate e ricordo ancora oggi le belle favole che i nonni mi raccontavano, descrivendo queste creature fate come esseri buoni e altruisti.

Hai altre curiosità da condividere su chi sono le fate e sul mondo fatato? Lascia un commento.

Ti è piaciuto questo articolo?

Clicca sulle stelle per votare!

Media voto 5 / 5. Voti: 4

Grazie per aver votato...

Seguici sui social!

Ti è piaciuto questo articolo?

Clicca sulle stelle per votare!

Media voto 5 / 5. Voti: 4

Grazie per aver votato...

Seguici sui social!

Lascia un Commento o Recensione

La tua email non verrà resa pubblica.