WordPress: come prevenire clic e traffico non valido sugli annunci AdSense

0

Negli ultimi anni, frequentando spesso la community di Google AdSense, ho notato un notevole aumento di queste situazioni. Anche io, purtroppo, mi sono imbattuto in un caso del genere e, per evitare di essere bannati da programma, in questo articolo andremo a vedere come prevenire i clic e traffico non validi, oltre allo spam bombing, sugli annunci AdSense in wordpress.

C’è sempre qualche malintenzionato che non ha proprio nulla da fare e, piuttosto che sfruttare le sue capacità per creare qualcosa di buono, cerca nuovi modi di distruggere il lavoro degli altri.

A che pro ti chiederai. Farti bannare dal programma Google Adsense che vantaggio porterebbe?
Dal semplice invidioso, al sito concorrente a cui state sottraendo visite, oppure, all’ipotesi più azzardata di un circuito alternativo di advertising che vuole ottenere nuovi publisher per i suoi clienti, il perché non poi così banale.

Premetto, quindi, che la “lotta” non sarà per nulla facile e le soluzioni che ti mostrerò per fermare i click fraudolenti sui banner AdSense, potrebbero non essere sufficienti.
Cosa sicura, però, sarà meglio prevenire che curarsene in un secondo momento, ritrovandosi in situazioni spiacevoli.

Io stesso, non me ne ero mai preoccupato e posso assicurarti che non sono l’ultimo arrivato: il primo annuncio l’ho piazzato nel 2007 e, incurante di tutto ciò, ho continuato imperterrito a pubblicare annunci senza prendere le dovute precauzioni.

Leggendo qua e là, ho notato diversi blogger trattare l’argomento quasi sbalorditi e increduli, come se tutto ciò non fosse possibile. Beh! Posso assicurarti che il problema dei bombardamenti e clic fraudolenti non validi sugli annunci è reale, e potresti essere proprio tu il prossimo a subirne le conseguenze: Ban dell’account e limitazione sugli annunci.

Ecco perché ti consiglio di provvedere tempestivamente e mettere in sicurezza il tuo account AdSense.

Come prevenire i clic e traffico non valido sugli annunci AdSense

Rimuovere i banner e contattare Google

Se noti un aumento improvviso del traffico e le statistiche dei clic impazzite, ti suggerisco di rimuovere momentaneamente tutti gli annunci presenti sul sito qualora sia possibile, e monitorare la situazione.

Subito dopo, è bene mettere tempestivamente al corrente Google di quanto sta accadendo. Per farlo, puoi utilizzare il Modulo di contatto per clic non validi messo a disposizione per questo tipo segnalazioni.

Plugin wordpress per gestione annunci

Per evitare i click non validi sui banner Adsense, sarebbe meglio utilizzare un plugin per la gestione degli annunci, in questo modo ti sarà più facile inserirli e rimuoverli all’occorrenza. In questo specifico caso, ti parlerò di WPQUADS.

WPQUADS, nella sua versione gratuita, offre moltissimi vantaggi che ti saranno utili per una facile implementazione delle tue inserzioni, ma la cosa che ci interessa maggiormente, è l’opzione Click Fraud Protection.

Come suggerisce il nome, è una protezione dai click fraudolenti e con essa potrai personalizzare un massimo di clic a tempo (esempio 3 clic in un ora) dopo di che, effettuerà un ban bloccando l’utente o il bot tramite IP, per un totale di giorni stabilito da te.

Se non vuoi usare wpquads, un altro plugin utile alla causa potrebbe essere Ad Invalid Click Protector (AICP) 

Usare CloudFlare per proteggersi dai bot

Il secondo consiglio che ti do, è quello di usare un CDN sul tuo wordpress che, oltre a velocizzare il sito, lo metterà in sicurezza da attacchi DOS e dai Bot. Vai all’articolo Come installare e configurare CloudFlare su WordPress.

Usare un Firewall & Malware Scan

Quest’ultimi potrebbero rallentare le prestazioni del tuo blog (usa quindi i tools con cautela), ma sono, allo stesso tempo, fondamentali se si vuole avere una buona protezione e starsene più sereni.

Fra quelli che ti consiglio c’è Wordfence, il più usato a livello mondiale, con 4+milioni di installazioni (ci sarà un perché, no?!).

Ti consiglio vivamente questo plugin in quanto: banna e blocca in automatico gli spambot; blocca i tentativi di login sospetti; effettua lo scan di tutto il sito (richiederà diverso tempo) segnalandoti relativi problemi, possibili malware e come risolverli.

Lo strumento che ho trovato utilissimo poi è il Live Traffic, che consente di monitorare tutti gli accessi su wordpress, con ip, nazione e pagine visitate annesse. In questo modo, ti sarà più facile rintracciare e bannare (anche range di interi netework) le possibili cause dei clic fraudolenti sui tuoi banner AdSense.

Una valida alternativa a Wordfence, tradotta in italiano per chi non mastica molto l’inglese, può essere All In One WP Security & Firewall.

Siti per controllare origine degli IP

Il portale di AbuseIP DB, permette di controllare e segnalare IP abusivi coinvolti in tentativi di hacking, spam o qualsiasi comportamento dannoso, aiutando gli amministratori di siti web a monitorare meglio le visite. Quindi, inserendo l’indirizzo IP prelevato dal nostro monitoraggio, ci verranno presentate tutte le segnalazioni su di esso da parte di altri utenti.

Aggiungo anche Scamalytics, un altro sito web che ci permette di verificare l’origine degli IP che visitano il nostro sitoweb.

Conclusione

In questo articolo abbiamo visto alcuni suggerimenti per proteggersi dai clic non validi sugli annunci AdSense, come monitorare il traffico e visite al proprio sito e suggerimenti vari. Spero di esserti stato di aiuto nel combattere lo spam e i click non validi, evitando di essere bannati da AdSense.

Hai altri consigli per prevenire i click fraudolenti e spam bombing sui banner AdSense? Lascia un commento!

Ti è piaciuto questo articolo?

Clicca sulle stelle per votare!

Media voto 5 / 5. Voti: 34

Grazie per aver votato...

Seguici sui social!

Lascia un commento

La tua email non verrà resa pubblica.