Le 10 statue più famose e belle del mondo

0

Il mondo dell’arte non finirà mai di stupire, perché esistono davvero tante sculture spettacolari da vedere e conoscere. Tra tutti i capolavori artistici e culturali esistenti, oggi ho pensato di illustrare alcune tra le statue più famose e belle del mondo.

È difficile definire quale sia la statua più bella della terra in quanto la storia e i dettagli di ogni scultura le rendono tutte importanti. Non potendole citare tutte andiamo a conoscere le sculture più spettacolari del pianeta.

Se vi piacciono le statue potete consultare anche l’articolo delle Statue più strane e particolari del mondo, cliccando sul link.

Le 10 statue più belle e famose del mondo

1. David di Michelangelo – Firenze

A Firenze, nella Galleria dell’Accademia, si trova una delle opere d’arte più importanti della storia, il David del noto scultore Michelangelo Buonarroti. Costruita in marmo, con il basamento arriva ad un’altezza di circa 520 cm. per una larghezza di 199 cm.

Il David raffigurato è il coraggioso combattente biblico che sconfisse il grande Golia con una fionda. Il personaggio è stato presentato nudo, come era di consuetudine nello stile di questo grande scultore; infatti molte delle sue rappresentazioni sono senza veli.

Il capolavoro di David risale ai primi anni del 1500 ma altri scultori italiani, come Di Duccio e Rossellino, lo avevano abbozzato già qualche decennio prima. Per motivi di scarsa qualità del materiale l’opera non riusciva a risultare ottimale e fu bloccata, finché nel 1501 Michelangelo, una volta verificata la buona durezza del marmo, costruì questo “uomo nudo e gigante” di fama mondiale.

David di Michelangelo

2. Cristo Redentore – Rio de Janeiro

La figura religiosa che sovrasta la città di Rio de Janeiro (Brasile) è Cristo Redentore. Situata sopra la montagna del Corcovado a 700 metri s.l.m. è stata inaugurata nel 1931. È alta 30 metri (38 mt. con il piedistallo), costruita in calcestruzzo e pietra saponaria.

Il progettatore di questa statua, considerata tra le più famose del pianeta, fu il francese Paul Maximilien Landowski che studiò la costruzione di questo monumento assieme ad altri tecnici artistici; fu lo scultore rumeno Gheorghe Leonida, però, a ideare il volto di Cristo Redentore.

In un primo momento l’idea era quella di rappresentare Gesù Cristo con in mano una sfera che simboleggiava il mondo, poi è stato deciso di raffigurare Cristo con le braccia aperte. Si può arrivare alla statua tramite una linea ferroviaria, ascensori e scale mobili.

Cristo Redentore – Rio de Janeiro

3. Apollo e Dafne – Roma

La Galleria Borghese di Roma custodisce una delle statue più celebri e splendide della terra che raffigura Apollo e Dafne. Questo capolavoro in marmo alto 243 cm. è del noto scultore G.L. Bernini; fu inaugurato nel 1625 ed è considerata una delle opere più belle del Bernini.

L’idea di questa rappresentazione venne dalla narrativa la quale descrive Apollo (dio della musica) che andò a vantarsi con Cupido per aver ucciso un serpente. Quest’ultimo, invidioso e geloso, preparò due frecce, una dorata che faceva nascere l’amore e una di piombo che lo faceva svanire. Il dio “Amor” lanciò quella dorata ad Apollo e l’altra alla ninfa Dafne.

L’opera raffigura Apollo che raggiunge la sua amata Dafne per abbracciarla, ma lei, per effetto della freccia di piombo, non ne voleva sapere di lui e, cercando di scappare, chiese al fiume Peneo di trasformarla in un albero di alloro; albero che poi divenne un simbolo sacro per Apollo.

Apollo e Dafne

4. Sfinge di Giza – Egitto

Tra i monumenti più popolari al mondo troviamo la maestosa sfinge di Giza che è una scultura egiziana ricca di storia e di leggende. Si trova nella Necropoli di Giza e gli arabi la chiamano anche Abul Hol, cioè padre del terrore. Rappresenta una figura mitologica con il corpo di un leone ma la testa di un uomo.

La costruzione di questa stupenda opera, fatta di pietra viva, risale al 2500 a.C. e misura una lunghezza di  73,5 metri, una larghezza di 19,3 metri ed un’altezza di oltre 20 mt. Fu il faraone Chefren a voler la realizzazione, nel 2.520 a.C., di questa “custode” posizionata ai piedi dell’omonima piramide come segno di protezione.

La parola “sfinge“, tradotta dall’antico egiziano, significa “immagine vivente“. Questo unico blocco di roccia è la statua monolitica più grande tre le sfingi egiziane. Ma sapete perché il volto è senza naso? Purtroppo uno sceicco arabo lo distrusse per far dispetto ai contadini della zona che offrivano doni alla sfinge anziché alla sua comunità.

Sfinge di Giza

5. La Venere di Milo – Parigi

Una delle più famose statue greche è la Venere di Milo che si trova nel Museo del Louvre a Parigi. Questa antica opera, che risale al 130 a.C., è stata costruita con marmo pario ed è alta 202 cm.

Nel 1820 essa è stata ritrovata, nell’isola greca di Milo, rotta e in brutte condizioni. Dopo vari restauri la bella Venere fu portata al Re Luigi XVIII che ne fu colpito e la custodì nel Museo del Louvre dove è possibile ammirarla ancor oggi.

La preziosa scultura raffigura una donna dai capelli ondulati e intrecciati sulla nuca, con il busto nudo ed una veste lunga accinta intorno ai ai bassi fianchi. Priva totalmente del braccio sinistro e visibile solo un pezzo di quello destro; si ipotizza, in base ai resti trovati nei dintorni della statua, che stesse donando la mela dorata a Paride.

Venere di Milo

6. La Sirenetta – Copenhagen

Una scultura bronzea non molto grande ma molto popolare è la Sirenetta che si trova al porto di Copenaghen, capitale della Danimarca ed è ritenuto uno dei simboli danesi più significativi. È alta 125 cm. e pesa 175 kg.

L’immagine della donna rappresentata è stata commissionata da  Carl Jacobsen, ispirato dal noto film della Sirenetta, che diede il compito di scolpirla allo scultore Edward Eriksen, il quale prese di riferimento la propria moglie come modella.

Questa costruzione fu resa pubblica nel 1913 ma purtroppo fu soggetto di parecchi atti vandalici che hanno costretto le autorità, nel 1990, a sostituire la statua con una nuova. Statue di sirenette assomiglianti a questa si possono trovare in California, Nuova Zelanda, Thailandia, Ischia e Messina.

La Sirenetta – Copenaghen

7. Statua della Libertà – USA

Chi non conosce una delle statue più famose e importanti al mondo, come la Statua della Libertà che è il grande simbolo degli Stati Uniti. Situata nell’isolotto Liberty Island, sul fiume Hudson, nella baia di Manhattan è stata chiamata “Liberty Enlightening the World “, la Libertà che illumina il mondo.

Nel 1883 i francesi fecero dono agli americani, di questo monumento in memoria dell’anniversario dell’Indipendenza. Questo capolavoro fu realizzato da Frédéric-Auguste Bartholdi utilizzando acciaio e rame ed appoggiato ad un basamento in granito.

La scultura misura un’altezza di 93 metri in totale, da terra fino alla punta della fiaccola ed è visibile fino a 40 km. di distanza. La statua della rappresenta una donna che indossa una lunga toga, in una mano tiene una fiaccola di fuoco (segno della libertà) e sull’altra una tavola con inciso il giorno dell’Indipendenza (4 luglio 1776).

Statua della libertà – New York

8. La pietà – Roma

Tra le statue più spettacolari e commoventi esistenti troviamo La Pietà nella Basilica di San Pietro a Roma. Questo capolavoro è stata la prima opera d’arte di Michelangelo Buonarroti che risale alla fine del XV secolo.

È realizzata in marmo bianco di Carrara e misura 174×195×69 cm. Purtroppo anche questa magnifica scultura vaticana subì numerosi e gravi atti vandalici, tanto che è stato necessario metterla in sicurezza proteggendola con una struttura antiscasso e antiproiettile.

La statua della Pietà rappresenta la Vergine Maria che tiene tra le braccia, appoggiato sulle sue gambe, il corpo senza vita di Gesù Cristo. Il messaggio che questo stupendo capolavoro di arte sacra trasmette è qualcosa di veramente straordinario, sia per le espressioni dei volti che per i dettagli di cui la scultura è dotata.

La pietà – Roma

9. Leshan Giant Buddha – Cina

Un’insolita e gigantesca raffigurazione scolpita nella roccia è il Leshan Giant Buddha che è considerata la più grande statua di pietra di Buddha al mondo. Si eleva nella città di Leshan in Cina ed è posta davanti al Monte Emei e sotto ai suoi piedi scorre il fiume. La zona che circonda la statua e i Monti Emei nel 1996 divenne Patrimonio dell’umanità dell’UNESCO.

Le opere di costruzione di questo imponente Buddha,cominciarono nel 713 per l’idea del monaco Haitong come speranza che le navi mercantili potessero salvarsi dalla forti correnti dei fiumi. Il gigante roccioso fu completato dopo 90 anni.

Leshan Giant Buddha è la figura di un uomo, in posizione seduta, con grandi mani appoggiate alle ginocchia. È alta 71 metri e le spalle del Buddha misurano 28 metri di larghezza. Per dare l’idea delle dimensioni, pensate che sull’unghia del dito mignolo si può appoggiare comodamente una persona.

Leshan Giant Buddha

10. Moai dell’Isola di Pasqua – Cile

Tra le statue più note dell’universo sono le sculture monolitiche di tufo vulcanico “Moai” dell’Isola di Pasqua, in Cile. Si possono vedere quasi tutte facce con una parte del corpo in quanto il resto è coperto dalla terra. Queste figure variano da un’altezza di 2,5 a 10 metri, a parte una che arriva a 21 metri ma è rimasta incompleta. Le più grandi arrivano a pesare 70-80 tonnellate.

Su questi colossi di pietra si può notare l’incisione di alcuni simboli antichi dai significati ancora sconosciuti. Probabilmente sono segni che lasciavano gli artisti che li scolpivano, dato che il lavoro di scultura veniva iniziato nelle cave, ma poi i moai venivano trasportati altrove dove altre persone completavano il grande blocco pietroso.

Si presentano con un aspetto molto assomigliante l’uno all’altro con un’espressione alquanto seria, la bocca sempre chiusa e il viso diritto verso una direzione. Questo portamento sta a significare un augurio di buona fortuna verso la direzione in cui “guardano”. Nell’isola di Pasqua si trovano circa 1000 Moai di cui 400 non sono stati terminati; questi macigni risalgono al 1000 d.C.

Moai – Isola di Pasqua

Curiosità sulle statue più speciali del mondo

  • La statua più alta del mondo si trova in India ed è la Statua dell’Unità: alta 182 metri (240 metri con il basamento).
  • La statua più costosa in assoluto è “L’Homme au doigt” dell’artista svizzero Alberto Giacometti, alta 177 cm., valutata all’asta newyorkese oltre 141 milioni di dollari.
  • In un museo russo si trova la statua di legno più antica del mondo, si chiama “idolo di Shigir” e risale a ben 11.000 anni fa
  • La scultura più piccola della terra, entrata nel Guinness dei Primati, è una mini statuetta in resina lunga 1.2 mm. che rappresenta una tigre e si trova a Taiwan.
  • La statua più alta d’Italia è il Colosso di San Carlo Borromeo, ad Arona (NO), alta circa 32 metri.

Il mondo dell’arte è davvero molto ampio e ricco di curiosità ed è molto piacevole approfondire e conoscere le meraviglie che ne fanno parte in quanto sono davvero infinite le statue belle e famose italiane e straniere.

Conoscete o avete mai visto magnifiche sculture d’arte che vi hanno particolarmente colpiti? Lasciate un vostro commento.

Ti è piaciuto questo articolo?

Clicca sulle stelle per votare!

Media voto 5 / 5. Voti: 12

Lascia un commento

La tua email non verrà resa pubblica.

Questo sito Web utilizza strumenti proprietari di terze parti che memorizzano file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie vengono usati per consentire il corretto funzionamento del sito (cookie tecnici), per generare report sull’utilizzo della navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno gli altri. Accettando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore e contribuisci alla sopravvivenza del sito! Cookie policy

TI STAI PERDENDO CONTENUTI DA TERZE PARTI COME GOOGLE E YOUTUBE A CAUSA DELLE TUE PREFERENZE SUI COOKIE!
Aiutaci a far sopravvivere il sito e mantenerlo gratuito per sempre! Clicca il seguente link per modificare le tue:
>>PREFERENZE COOKIE<<