Le statue più strane e particolari del mondo

1

Ci sono artisti che hanno davvero una fantasia estrema, tipo coloro che hanno realizzato alcune delle statue più strane e particolari del mondo. Vi illustro alcune di queste sculture bizzarre che hanno richiamato la mia attenzione.

Osservare questi capolavori di arte stravagante mi ha fatto anche sorridere, un po’ per la simpatia che trasmettono e un po’ per l’insolita forma che si può vedere; insomma sono sculture davvero incredibili che ora andiamo a scoprire.

Se vi piacciono le statue potete anche consultare l’articolo sulle Statue più famose e belle del mondo cliccando sul link.

Le statue più strane e particolari al mondo

1. Expansion – New York

Una delle statue più strane al mondo è “Expansion” cioè “L’espansione” di Paige Bradley, scultrice americana che ha realizzato, tra le tante sue sculture, anche questa “donna in bronzo ed elettricità“, che si trova a New York City.

La Bradley ha voluto creare questa figura femminile fatta di pezzi di bronzo non uniti, che rappresenta il desiderio di liberazione che provano molte persone, esternata tramite la concentrazione e la riflessione; la luce interna raffigura la coscienza che chiede di essere illuminata, per poi far uscire quello che può risultare un peso per l’anima.

Ecco perché l’ha chiamata “Expansion“: tramite questa statua la scultrice voleva dare un esempio di liberazione, tramite la meditazione, di paure e angosce che molti incontrano nella vita e di cui ne soffrono fortemente.

Expansion – New York

2. Guan Yu – Cina

In Cina, a Jingzhou, da qualche anno a questa parte, si può vedere una tra le statue più maestose e singolari che esistano. Con un’altezza di 60 metri e dal peso di oltre 1.200 tonnellate, è stato raffigurato il dio cinese della guerra Guan Yu, che era molto onorato per le sue battaglie.

L’artista cinese Han Meilin ha voluto raffigurare in comportamento minaccioso e battagliero; tiene tra le mani la sua fedele ascia, amica di guerra, chiamata Green Dragon Crescent Blade; solo quell’arma pesa 136 tonnellate.

Questo grande monumento e formato da circa 4.000 strisce di bronzo; iniziato nel 2013 e terminato nel 2016, è appoggiato sopra ad un piedistallo alto 10 metri, lungo il quale i turisti possono soffermarsi e guardare dal basso l’imponente e pauroso guerriero.

Guan Yu – Cina

3. Le vergini di Apeldoorn – Olanda

Tra le statue inverosimili e surreali del nostro pianeta ci sono le vergini di Apeldoorn che si trovano in Olanda e sono state idealizzate dalla scultrice Elisabet Stienstra, originaria dei Paesi Bassi. Opera costruita secondo la legge di gravità.

Molti artisti hanno basato la realizzazione delle loro opere scultoree sulla teoria di Newton. Sembra impossibile che sculture di marmo possano restare sospese nell’aria senza cadere non avendo nessun sostegno di tenuta.

Una di esse è la raffigurazione delle ragazze giovani dai lunghi capelli, “posizionate nel vuoto” assorte in una specie di trance con il viso rivolto verso il cielo. Nel guardarle si sembra di vedere qualcosa di magico.

Le vergini di Apeldoorn – Olanda

4. Il colosso dell’appennino – Firenze

Una tra le più particolari statue italiane, che purtroppo sembra non essere stata meritatamente considerata, è il grande Colosso dell’Appennino che si trova nel Parco Mediceo di Pratolino, in provincia di Firenze, presso la Villa Demidoff.

Questa imponente scultura del 1500 è stata idealizzata da Jean de Boulogne, conosciuto come il Giambologna, e raffigura un uomo gigantesco (nella parte sopra), che si fonde con una montagna (nella parte sotto).

Il colosso dell’Appennino è uno dei capolavori italiani più grandiosi ed è alto 14 metri, dalle narici esce acqua e fumo; se si entra “nella montagna rocciosa” si possono ammirare vari spasi e grotte molto suggestive e misteriose.

Il colosso dell’Appennino

5. Kůň – Praga

Una tra le più bizzarre statue europee che si trova nella Galleria Lucerna a Praga è il cavallo “Kůňrovesciato a testa in giù, sulla pancia del quale si vede seduto San Venceslao, duca di Boemia – Repubblica Ceca.

È un’opera di David Černý del 1999, scultore ceco un po’ discusso per le sue sculture controverse. Spesso infatti fa rappresentazioni alquanto particolari per stuzzicare le idee altrui, soprattutto quelle politiche. Capolavori di questo artista si trovano sparse in tutta Praga.

Nella piazza di San Venceslao a Praga si trova la statua dell’omonimo patrono seduto sopra al cavallo. Questa scultura di Černý, che rappresenta il santo sopra ad un cavallo morto, ha un significato di provocazione verso il santo stesso.

Kůň – Praga

6. The Awakening, Maryland, USA

The Awakening, che tradotto “significa “il risveglio” è una delle opere scultoree più insolite del pianeta, situata nella città di Marylan, negli Stati Uniti. È stata realizzata dall’artista americano John Seward Johnson II nel 1980.

È la raffigurazione di un gigante alto 22 metri con il corpo composto da 5 pezzi di alluminio, immerso nel terreno dal quale fuori escono solo una parte degli arti anteriori e inferiori e la testa.

L’espressione del viso barbuto è di una persona disperata che cerca di uscire dalla terra e liberarsi di grandi preoccupazioni. Questa strana statua fu ripresa in una scena del film Shadow Conspiracy (cospirazione dell’ombra) del 1997.

The Awakening, Maryland, USA

7. Przejście – Polonia

Un’insolito gruppo di statue molto suggestive realizzate nel mondo è l’opera realizzata nel 2005 dall’artista Jerzy Kalina, visibile a Wroclaw, in Polonia. Situate ai lati della Swidnicka Street si possono vedere 14 “persone di bronzo”, 7 per ogni lato, che da una parte della strada sembrano sprofondare in un marciapiede e dall’altra parte risalire.

Questa raffigurazione è chiamata Przejście che significa “passaggio” ed è nota anche con il nome di Monumento dei Passanti Anonimi. È stato realizzato per rendere onore a colori e sono morti o dispersi in Polonia durante la legge marziale avvenuta negli anni ’80.

Sostanzialmente i cittadini temevano la legge marziale che prevedeva dure restrizioni e per sfuggire alla situazione, presi dallo spavento, si rifugiavano in sotterranei per nascondersi e non venire catturati. L’immagine della gente che risale rappresenta la fine di quella legge, avvenuta nel 1983.

Przejście – Jerzy Kalina

8. L.O.V.E – Il Dito – Milano

Una delle più particolari sculture create al mondo è “il Dito” o L.O.V.E nella nostra bella Milano, idealizzata dall’artista Maurizio Cattelan, e inaugurata nel 2010. Si trova in mezzo alla Piazza degli Affari, davanti al Palazzo della Borsa.

È l’immagine di una mano con le dita mozzate, tranne il dito medio che è ritto verso l’alto. In genere questo gesto, che viene anche spesso usato, rappresenta un’offesa; in questo caso l’opera è simbolo di protesta contro l’alta finanza che opera in modo disuguale economicamente e socialmente.

La scultura misura 4,60 metri di altezza ed è stata fatta con il marmo di Carrara. Inizialmente questa raffigurazione doveva permanere nella piazza solo 15 gg. ma l’architetto Stefano Boeri ha deciso di lasciarla in modo perenne.

L.O.V.E – Il Dito – Milano

9. Feltepve – Budapest

Una delle statue più strane e grandi della terra era stata posizionata temporaneamente nel 2014 nella piazza Szechenyi di Budadest in Ungheria e si chiama Feltépve. È stata realizzata dall’artista Ervin Loránth Hervé .

Raffigura un uomo gigante che sembra spuntar fuori dalla superficie del prato; la sua espressione è sofferente e sembra stia urlando, come volesse esprimere il suo desiderio di uscire dal buio.

Lo scultore ha idealizzato Feltépve (ripped up), che significa “strappato“, con lo scopo di attirare il turismo o mostrare anche anche l’arte urbana può trasmettere ad ognuno un senso di fantasia e creatività.

Feltepve – Budapest

10. Brown-Nosers – Praga

Un’altra tra le statue più stravaganti del mondo, sempre dell’artista David Černý è Brown-Nosers (naso marrone) a Praga. Si tratta della scultura di un uomo piegato ed” incastrato” in un muro, in cui si vedono solo le gambe ritte e aperte con un’evidente “buco sul sedere“.

Appoggiate alle gambe è posizionata una scala che invita le persone a salire per raggiugere “l’ano e metterci dentro la testa per curiosare. Sicuramente quello che appare non coincide con quello che uno forse sorridentemente si aspetta.

Una volta varcata l’entrata si può vedere uno schermo che trasmette un video riguardo a due politici non vedenti che si cibano reciprocamente a tempo di musica, ovvero sulle note dalla famosa canzone dei Queen “We are the Champions”.

Brown-Nosers – Praga

Ci sono tantissime altre opere stranissime e straordinarie sparse in tutti i paesi delle terra, e sarebbe piacevole scoprirle e conoscerle. Alcune di esse si possono vedere qui di seguito.

Galleria di statue e sculture tra le più strane e particolari del mondo

Voi conoscete o avete mai visto altri capolavori bizzarri nelle vostre città o nei vostri viaggi? Lasciate un commento.

Ti è piaciuto questo articolo?

Clicca sulle stelle per votare!

Media voto 4.8 / 5. Voti: 13

  • Bello. Le statue sono grandissime opere d’arte che devono sempre essere valorizzate.

    Rispondi
Lascia un commento

La tua email non verrà resa pubblica.

Questo sito Web utilizza strumenti proprietari di terze parti che memorizzano file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie vengono usati per consentire il corretto funzionamento del sito (cookie tecnici), per generare report sull’utilizzo della navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno gli altri. Accettando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore e contribuisci alla sopravvivenza del sito! Cookie policy

TI STAI PERDENDO CONTENUTI DA TERZE PARTI COME GOOGLE E YOUTUBE A CAUSA DELLE TUE PREFERENZE SUI COOKIE!
Aiutaci a far sopravvivere il sito e mantenerlo gratuito per sempre! Clicca il seguente link per modificare le tue:
>>PREFERENZE COOKIE<<