Zorro: storia ed origini del giustiziere mascherato

1

Zorro è uno dei personaggi fra i più conosciuti del mondo e oggi andiamo a vedere la storia e le origini del giustiziere mascherato, eroe con la spada.

Cosa significa il nome Zorro?
È stato chiamato così perché in spagnolo vuol dire “volpe“, in quanto descritto come un giovane uomo molto astuto, furbo, attento osservatore e capace di districarsi da difficili situazioni.

Iniziò ad apparire in alcuni racconti e poi con in tempo le sue avventure furono trasportate nel mondo del cinema, con grande successo. Ora passo per passo scopriremo chi è quest’uomo con la maschera.

Origini di Zorro

Le origini di Zorro sono dovute allo scrittore statunitense Johnston McCulley, che presentò questa figura in un breve racconto del 1919, intitolato “La maledizione del Capistrano“. Fu il primo uomo con la maschera ad essere stato ideato nei libri di avventura.

Il vero nome di Zorro èDon Diego de la Vega“, figlio di una ricchissima famiglia della California, orfano di madre. Viene descritto come un giovane che sa utilizzare molti tipi di arma, ma mostra molta abilità soprattutto con le spade.

Come si veste Zorro?

Si presenta con un abbigliamento tutto di colore nero, un lungo mantello, un sombrero sulla testa, una maschera che copre gli occhi e una parte della testa e l’altra parte è avvolta in una bandana.

Al suo fianco non manca la sua amata spada definita “Striscia”, che possiede una lama molto sottile e con la quale lascia la sua firma col simbolo di una “Z” al termine di ogni sua avventurosa impresa, conosciuto come il famoso “segno di Zorro”.

Inoltre nelle sue avventure è aiutato dal suo affezionatissimo cavallo chiamato “Tornado“, con il quale sfreccia veloce e lo soccorre nelle necessità. Una volta terminata la missione, fa impennare il suo stallone e alza la spada in segno di vittoria.

La storia di Zorro

Inizialmente era un normale ragazzo che studiava presso l’Università di Madrid e tra le sue lezioni c’era anche quella si imparare a combattere con la spada. La sua immagine di “uomo mascherato” uscì quando la città della California fu conquistata da un dittatore poco raccomandabile.

Decise così di cercare giustizia difendendo i cittadini dalla corruzione del potere. Era una persona molto intelligente e tra le varie cose s’impegnò ad imparare a muoversi abilmente facendo ginnastica acrobatica e a cavalcare.

Solitamente appariva un giovane tranquillo e docile, ma nel momento dell’impresa, per non farsi riconoscere si mascherava con il suo costume personalizzato da “caballero nero”. Divenne l’idolo del popolo che si sentiva aiutato e protetto.

Grazie a questa sua astuzia, che gli donava iniziative strategiche, la gente lo aveva definito “El Zorro”; oltre ad essere furbo nei suoi stratagemmi, si divertiva anche a deridere in pubblico i funzionari delle autorità facendoli infuriare per l’umiliazione subita.

Viveva in una dimora molto grande e particolare, piena di tunnel e passaggi nascosti che recavano ad una caverna segreta dove Zorro nascondeva le proprie armature ed il suo cavallo. Con lui era presente anche il padre.

Nella storia di Zorro in cinematografia appare anche Bernardo, il suo servo fedele che lo sosteneva e lo aiutava nei suoi progetti. Il servitore era una persona muta, ma molto attiva e perspicace nelle missioni del suo “capo”.

Zorro è esistito davvero?

Qualcuno pensa che Zorro è esistito davvero e una figura che si afferma possa rispecchiarlo si chiama Joaquin Murrieta. Si tratta di un uomo vissuto nel 1830, sempre in California.

Fu una persona tranquilla fino al momento in cui lui ed il fratello furono accusati di furto di un animale. I bruti riservarono al fratello di Joaquin l’impiccagione e lui le frustate.

Quando si rimise in forza giurò a stesso di vendicarsi di coloro che abusavano del proprio potere e si mise a fare il giustiziere per vendicare i più deboli; un po’ come il personaggio di Robin Hood.

I personaggi della storia di Zorro

  • Lolita Pulido: una donna nobile e di bell’aspetto che si era infatuata del personaggio con la maschera, ma non dell’uomo comune “Diego de la Vega”
  • Demetrio López García: un caro amico di Diego, ma un agguerrito nemico del giustiziere mascherato
  • Don Alejandro De La Vega: il padre di Diego
  • Bernardo: il servo muto, fedele alleato di Zorro
  • Frate Felipe: uomo religioso capo di una missione, che sarà salvato dall’eroe mascherato
  • Una famiglia nobile chiamati Caballeros

Zorro nella letteratura

Sono stati redatti molti fumetti sul personaggio di Zorro la Disney e la Marvel Comics sono state le aziende che hanno pubblicato le raccolte più famose.

  • Zorro Di Alex Toth – I Protagonisti Del Fumetto (italiano)
  • Zorro’s Shadow: How a Mexican Legend Became America’s First Superhero (in inglese)
  • Le più belle storie di Zorro (italiano)
  • La miniera segreta. Zorro (italiano)
  • La sfida a duello. Zorro la leggenda (italiano)

Zorro nella cinematografia

Diverrebbe una lunga lista citare tutti i film di Zorro, ne nomino alcuni tra i più famosi:

  • Il segno di Zorro (1920): il primo film muto, interpretato da Douglas Fairbanks
  • La maschera di Zorro (1937): primo serial cinematografico della Republic Pictures
  • La sfida di Zorro (1958): Film Disney
  • Zorro e i Tre moschettieri (1963): film produzione Italia
  • Le nuove avventure di Zorro (1981): serie TV di animazione
  • Zorro (serie animata) – (1994 in Italia): anime televisivo di 52 episodi
  • The Legend of Zorro (2005): film con in noto attore Antonio Banderas

Video del primo episodio di Zorro della 1^ serie tv italiana

Questo personaggio ha ispirato ad inserire il suo costume come maschera di carnevale, infatti molti bambini indossano l’abbigliamento di Zorro per le feste carnevalesche. Se vuoi conoscere altro sul carnevale, leggi l’articolo che descrive la storia e l’origine di questa tradizione.

Ti piace Zorro, il giustiziere mascherato e abile spadaccino? Se vuoi condividere qualche informazione, lascia un commento.

Ti è piaciuto questo articolo?

Clicca sulle stelle per votare!

Media voto 5 / 5. Voti: 4

Grazie per aver votato...

Seguici sui social!

Ti è piaciuto questo articolo?

Clicca sulle stelle per votare!

Media voto 5 / 5. Voti: 4

Grazie per aver votato...

Seguici sui social!

  • Da molto non mi tornava alla mente questo personaggio. Quanti episodi avevo visto di Zorro quand’ero più giovincello. Anche i film mi sono piaciuti

    Rispondi
Lascia un Commento o Recensione

La tua email non verrà resa pubblica.