Castello di Chenonceau – Loira – Francia: storia e descrizione

Sono sempre affascinata dal mistero e dalla bellezza delle nobili dimore, oggi andiamo a conoscere il Castello di Chenonceau, che fu di esempio per costruire i 732 edifici che si trovano a Burj Al Babas in Turchia, la città dei castelli.

Si tratta di una grande struttura, che appare “come un ponte” nel fiume Cher, situata nella Valle della Loira in Francia. Dal 1840 è un bene architettonico definito Monumento storico per la Francia e dal 1962 anche il grande parco fa parte di questa denominazione.

Storia del Castello di Chenonceau

Questo edificio della Loira è stato distrutto e ricostruito più volte. Nei primi anni del XV secolo fu appositamente bruciato per questioni di complotti; dopo la sua ricostruzione il proprietario decise di venderlo ad un tesoriere.

Questi, per far felice la moglie, distrusse la dimora e ne costruì un’altra. Quando marito e moglie morirono lasciando molti debiti, il figlio fu costretto a rivendere il grande castello per saldare i conti dei genitori.

Nel corso degli anni il Castello di Chenonceau ebbe vari proprietari essendo tramandato tra re, regine, duchi e contesse. Tra questi citiamo Thomas Bohier, i re Carlo VIII di Francia, Luigi XII di Francia, Francesco I di Francia, la duchessa Diana di Poitiers, Luisa di Lorena-Vaudémont.

Agli inizi del XVIII secolo la dimora francese fu gestita da alcuni Duchi di Borbone che iniziarono a vendere le opere che esso ospitava, tra cui delle bellissime statue che finirono nel comune di Versailles.

Finalmente nel 1864 la moglie del chimico francese Théophile-Jules Pelouze, di nome Marguerite, alla morte del marito decise di ristrutturare il castello più bello della Loira cercando di seguire lo stile originale.

Durante le grandi guerre mondiali fu in parte distrutto e utilizzato come ospedale e come via di fuga dai nazisti. Ma nel 1951 la famiglia Menier, proprietaria dell’edificio dal 1913, ricominciò i lavori per l’ennesima risistemazione.

Questo meraviglioso edificio è conosciuto anche con il nome “Castello delle Dame” per la presenza di figure femminili molto affascinanti che lo hanno abitato, ampliato e abbellito.

Descrizione del Castello di Chenonceau

(wikipedia Lieven SmitsCC BY-SA 3.0)

La struttura è disposta su due piani circondata da torri angolari ed è appoggiata su cinque arcate che attraversano il fiume Cher. Possiede un grandissimo e bellissimo giardino formato da oltre 40.000 specie di piante sistemate su 70 ettari di terreno.

All’interno del Castello di Chenonceau si possono visitare meravigliose sale e saloni, tra cui quelle di Diane de Poitiers e Catherine de Medicis, di François 1er e Luigi XIV. la stanza di guardia, il Gabinetto verde, le galleria, la Cappella.

Tra le gallerie di questa dimora nobile vanno menzionate:

  • Galleria delle Cupole dove è visibile una mostra in onore delle persone che hanno reso servizio nel corso delle due guerre mondiali
  • Galleria dei Medici che ospita una grande collezioni di molteplici opere d’arte
  • Galleria delle carrozze e veicoli da tiro: collezione di mezzi di trasporto di quell’epoca

Questi ambienti, oltre ai bellissimi arrendi, ospitano stupendi capolavori artistici, tra i quali si possono ammirare magnifiche collezioni di arazzi e dipinti di famosissimi artisti europei del ‘500, ‘600 e ‘700.

Inoltre disponi di una attrezzata cantina dove è possibile fare una degustazione di vini pregiati e di ristoranti dove gustare prelibate pietanze. Tutte le informazioni inerenti alla visita di questo magnifico castello francese i trovano in questo sito ufficiale.

Video che illustra una visita agli ambienti esterni ed interni del Castello delle Dame

Hai mai visitato il Castello di Chenonceau della Loria? Lascia un commento.

👁️144 views/letture

Ti è piaciuto questo articolo?

Clicca sulle stelle per votare!

Media voto 5 / 5. Voti: 3

Grazie per aver votato...

Seguici sui social!

Condividi l'articolo:
Annina
Annina

Ciao, sono Annina, manager della community di youfriend.it. Amo la natura, la musica, i colori, le emozioni... amo le sfumature che dipingono la vita!

Articoli: 367

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *