Tizio, Caio e Sempronio: chi sono e origini

57 letture
0

Sicuramente avrai spesso sentito durante un dialogo nominare Tizio, Caio e Sempronio, ma ti sei mai chiesto chi sono e che origini hanno? Ora lo scopriamo con questo articolo, andando a curiosare su queste ipotetiche persone.

Sono tre nomi che si usano come esempio per riferirsi ad una persona esistente e allo stesso tempo indeterminata. Sono stati inseriti nella lingua italiana come riferimenti per citare degli esempi nel contesto di un discorso.

Chi sono Tizio, Caio e Sempronio – origine

I primi riferimenti a questi nomi risalgono ai tempi del Medioevo ed il primo personaggio ad utilizzarli fu Irnerio, ovvero un esperto di diritto dell’Università di Bologna; erano i nominativi più adoperati nel campo giuridico antico.

Vediamo quali sono le origini di Tizio, Caio e Sempronio, anche se esistono varie versioni. La più conosciuta fa riferimento a dei politici romani, e precisamente:

  • Tizio: deriva da Tiberio Sempronio Gracco, che era un tributo della Plebe nel 133 a.C.
  • Caio: riferito a Gaio Sempronio Gracco, che sostituì il fratello di Tiberio quando egli mori, nel 123 a.C.
  • Sempronio: era il padre dei due fratelli e fu un militare e politico romano.

Perché si dice Tizio, Caio e Sempronio

Il motivo del perché si usano questi tre nomi è confermato dal fatto che sono stati destinati come termini per indicare “una persona qualsiasi” o qualcuno di cui non si conosce bene l’identità.

Facciamo degli esempi capire dove e come vengono usati:

  • Non devi spifferare i tuoi segreti a Tizio, Caio e Sempronio! (Per dire di non dirli a tutti).
  • Ti ricordi quel Tizio che ti ha fermato per strada? (non conosci l’identità di quella persona).
  • Devi sempre vestirti in ordine, che se incontri Tizio, Caio e Sempronio che figura ci fai?!
  • Non prestare attenzione a quel Tizio che mi sembra non abbia le idee chiare.
  • Se un giorno Tizio, Caio e Sempronio ti volessero fare un’intervista, accetti?

Ci sono altri termini che raramente si utilizzavano per lo stesso motivo e sono Mevio, Filano e Calpurnio. Al giorno d’oggi per “personalizzare un’ipotetica persona” si usa anche chiamarla “tale” o “pinco pallino“.

Tizio, Caio e Sempronio sono stati inseriti nella lingua italiana e definiti nomi propri di persona. Tutti questi modi di dire ormai fanno parte della nostra cultura ed è un’espressione del linguaggio quotidiano.

Curiosità e significato dei nomi Tizio Caio e Sempronio

  • Il 5 dicembre si festeggia San Sempronio martire. Il significato di questo nome è “prudente, esperto, costante”.
  • Il 21 di ottobre si ricorda Caio, che proviene da Gaio, che significa “felice”.
  • Tizio, che proviene da Titus, si festeggia il 1° Novembre, festa di Ognissanti. Significa “parente di Tito” e da questo termine deriva il nome Tiziano.
  • Tizio Caio e Sempronio è anche il titolo di un film commedia che uscì nel 1952 diretto da Marcello Marchesi, Vittorio Metz e Alberto Pozzetti.

Se vuoi condividere altri dettagli sulla storia dei nomi Tizio Caio e Sempronio, lascia un commento.

Ti è piaciuto questo articolo?

Clicca sulle stelle per votare!

Media voto 5 / 5. Voti: 3

Grazie per aver votato...

Seguici sui social!

Ti è piaciuto questo articolo?

Clicca sulle stelle per votare!

Media voto 5 / 5. Voti: 3

Grazie per aver votato...

Seguici sui social!

Lascia un Commento o Recensione

La tua email non verrà resa pubblica.