Tag film commedie

Bud Spencer e Terence Hill – Lista Film completa 4.2 (10)

Con questo articolo voglio rendere omaggio al fantastico duo che ci ha fatto divertire per anni ed anni con i loro film, tra risate e, tante, tantissime botte! Su Youtube è possibile trovare tutti. o quasi, gli spezzoni dei film di Bud Spencer e Terence Hill in streaming e in italiano. Da appassionato del genere “botte e risate”, colgo l’occasione di riunirli in una pagina, elencando la filmografia completa della coppia e individuale, in una lista dei loro migliori film che hanno reso celebre il duo. Tra i miei titoli prediletti c’è senz’altro la serie di “Trinità“, che comincia dal film “il mio nome è nessuno”. Anche se uscito 3 anni dopo, lo ritengo la “prefazione” della trilogia, che poi resta di fatto il mio preferito. Qualcuno poi, pensa che il titolo ingannevole di “…e poi lo chiamarono il Magnifico“, sia la conclusione della sequela di film, ma non ha nulla a che fare con Trinità, anche se è possibile rivederne alcuni attori. La coppia non si è destreggiata solamente in film western, ha anche rievocato cinematograficamente situazioni “odierne” – degli anni ’70 ’80 ovviamente -. dove tra i film più acclamati è possibile ricordare “…altrimenti ci arrabbiamo” o “chi trova un amico, trova un tesoro“. Ahimè, mi rammarico solamente che il duo Bud Spencer e Terence Hill non abbia prodotto un numero maggiore di film, che ancora oggi ci regalano ore di completa spensieratezza e sorrisi, tra scazzottate, spari e battute divertenti. Se amate il genere western o film divertenti, vi rimando a questi due articoli: Ecco qui di seguito l’elenco completo della filmografia di Bud Spencer e Terence Hill anche non in coppia dei film completi in streaming che è possibile trovare online e su youtube.Tra i consigliati che vi suggerisco di guardare metterò una stella! Filmografia completa […]

La signora ammazzatutti (Myra Hindley) da storia vera a film 4 (6)

“La signora ammazzatutti”: è questo il titolo italiano di Serial Mom, l’irriverente film di John Waters incentrato sulla vera storia di una casalinga che uccide chi non la pensa come lei in fatto di… cucina, abbigliamento, educazione e famiglia. Kathleen Turner interpreta in modo credibile ed azzeccato il personaggio di Beverly Sutphin, moglie-mamma-angelo-del-focolare modello che si rivela una brutale assassina. Il film mette l’accento sull’incredulità (nessuno, all’inizio, pensa che lo spietato killer possa essere una donna) e sull’accanimento dei mass media, emblematicamente rappresentati da Suzanne Somers (la bionda Chrissy di Tre cuori in affitto) che si reca al processo di Beverly per studiarne il comportamento, al fine di interpretarla in tv. Chi è causa del suo mal pianga se stesso, insomma, è il messaggio sul rapporto fra assassini e mass media che vuole inviarci Waters. Che nella riuscita esasperazione del suo film inserisce un’innegabile verità: le figure femminili delle assassine seriali lasciano il segno. Forse per via delle statistiche, forse per via della figura della donna, angelo del focolare, tramandata di generazione in generazione; fatto sta che ogni volta che una “signora” serial killer conquista le prime pagine della cronaca non ci capacitiamo della sua crudeltà. Eppure, di assassine la nostra storia è piena. Anche di assassine seriali. A cominciare dalla tristemente nota Elizabeth Báthory, contessa ungherese che a metà del 1400 uccise (insieme al marito e ad alcuni complici, in parte consenzienti ed in parte costretti in quanto servi della contessa) decine – forse centinaia – di ragazze innocenti. Leggenda vuole che, oltre a trarre un malato piacere dall’altrui sofferenza, la contessa amasse fare il bagno nel sangue delle sue vittime per mantenersi giovane e bella… Vanità, il tuo nome è donna? Fino a questo punto? Cose da pazzi. E cose d’altri tempi: dopo di lei – per fortuna […]