Powder – Un incontro straordinario con un altro essere

👁 115 letture
1

Tutti siamo parte di tutto anche se molti di noi non vedono al di la’ del loro naso.

Premettendo che non è un film adatto a tutti, è un genere drammatico dove Powder lascerà sicuramente il segno nella vostra vita. Un film che consiglio a coloro che stanno vivendo un momento particolare della propria vita, con domande e pensieri che invadono la testa e che Powder, almeno momentaneamente, riuscirà a calmare.

Da un’idea semplice a un film geniale, intenso ed emozionante dove l’interpretazione del personaggio principale da parte di Sean Patrick Flanery caratterizza e accentua ancor di più questo movie, definito da molti un “capolavoro“.

Riporto un Commento al film che mi ha particolarmente colpito e condivido pienamente:

film struggente, delicato, originale, una carezza d’amore infinita che ti fa capire che non dobbiamo fermarci mai alle apparenze e che ognuno di noi e’ speciale e qualcuno lo è in modo incredibile

Flyflysacrifice

Powder – Un incontro straordinario trama:

Morta la madre, un bimbo appena nato, rifiutato dal padre, viene affidato ai nonni. Man mano che il bimbo cresce, i nonni ne curano e favoriscono lo sviluppo fisico e culturale, ma se lo tengono chiuso in una buia cantina della loro casa. Il ragazzo non è solo un albino, calvo e bianco dalla testa a i piedi: è un essere misterioso, dotato di intelligenza e facoltà fuori del normale.

Scoperto dalla polizia, arrivata in casa per capire le cause della morte del nonno, il ragazzo viene affidato dallo sceriffo Barnum alle cure di Jessie Caldwell, una giovane psicologa responsabile di un centro per giovani disadattati che tenta di inserirlo nella scuola, in mezzo a coetanei che non riuscendo ad inquadrare il nuovo, enigmatico e inquietante compagno, lo rifiutano.

Jessie ed il professor Donald Ripley, che insegna scienza nell’istituto, sono i primi a rendersi conto delle eccezionali qualità umane ed intellettive del giovane Powder che a poco a poco si rivela buono e puro, anche se all’occorrenza deve far ricorso a certe sue facoltà straordinarie per difendersi.

Attraverso una serie di eventi drammatici, impegnato a difendere la propria identità nonostante l’odio e le paure che la sua presenza sembrano generare, “Cipria” (questo il nomignolo datogli dai coetanei per la carnagione incredibilmente bianca) determina un profondo effetto su tutti coloro che, per vari motivi, vengono a contatto con lui, fino al giorno in cui la sua grande aspirazione di rientrare, libero dal corpo, nella realtà della pura energia, si concretizza. Infatti un temporale apocalittico lo assorbe e lo riporta all’origine di quel ciclo senza fine che caratterizza la unica realtà immanente dell’esistente.

Powder trailer

Ti è piaciuto questo articolo?

Clicca sulle stelle per votare!

Media voto 4 / 5. Voti: 1

Grazie per aver votato...

Seguici sui social!

  • questo devo ancora vederlo poi ti faccio sapere

    Rispondi
Lascia un commento

La tua email non verrà resa pubblica.