tutti i titani e la guerra contro gli dei

I titani: chi sono e il loro ruolo

👁 113 letture
3

In un precedente articolo abbiamo descritto la lista completa di tutte le divinità greche e romane, mentre oggi, andiamo a scoprire chi sono i titani e che ruolo avevano.

Avrai sicuramente sentito parlare di guerre e scontri tra titani e déi? Anch’essi fanno parte della mitologia greca e sono nati prima degli déi e della formazione dell’olimpo, ma ognuno ha compiti diversi per comandare l’universo. Ora vediamo quanti e quali sono i titani.

Chi sono i Titani e che cosa fanno

Sono personaggi che possiedono una forza straordinaria e gestivano tutto ciò che riguarda il cosmo, la vita e l’energia. Essi sono stati generati da Urano (divinità primordiale del Cielo) e da Gea (dea primordiale della Terra).

Che cosa fanno i titani?
Manifestavano la loro potenza in modo furioso e violento sul cosmo, creando scompiglio e conflitto. I primi titani sono 12, sei maschi e sei femmine; i titani donne si chiamano Titanidi.

L’origine del nome non ha provenienze sicure e secondo i testi di un poeta greco, Esiodo, la traduzione potrebbe essere “produrre uno sforzo per vendetta“; ma questa è solo un’ipotesi di fantasia.

Quali sono i titani

Qui di seguiti scopriremo come si chiamano i titani e che ruolo avevano nella dominazione dell’universo:

Oceano

Oceano è il primo Titano ed è definito una divinità fluviale che aveva il potere di far scorrere di continuo l’acqua. Generava forti corsi d’acqua che bagnavano la terra in modo ampio ed interrottamente. Era sposato con Teti.

C’era l’usanza che le donne greche che dovevano sposarsi, prima delle nozze facevano il bagno nelle acque da lui crete. Il ciclo d’acqua che lui faceva sorgere non aveva mai fine, continuava a rigenerarsi.

Ceo

Altro componente dei titani è Ceo, che raffigura il Nord, cioè uno dei quattro punti cardinali. Si era sposato con la sorella titanide Febe e dalla loro unione nacquero tre figli. Nella mitologia romana il suo nome è Polus.

La caratteristica di questo titano e della moglie era l’intelligenza; infatti sembra che sia così ampia e profonda da conoscere tutti i dettagli e le particolarità del cosmo. Dopo la sua prigionia fu colpito da una grave follia.

Crono –  Kronos

Crono è tra i titani più conosciuti ed è il padre di Zeus, capo dell’Olimpo. Egli è definito titano della Fertilità, dell’Agricoltura e del Tempo. Nella mitologia romana è conosciuto come Saturno.

Attenzione a non confonderlo con Chronos, che è una divinità temporizzava gli eventi ma appartenente alle teogonie orfiche. Di Crono è conosciuta sua malattia psichica di uccidere i propri figli.

Da quando un oracolo gli confessò che uno dei suoi figli gli avrebbe tolto il trono, egli provò l’assurdo desiderio di divorarli per evitare che questo accadesse. Ma la moglie Rea, sorella Titanide, lo ingannò nell’ultimo parto, consegnando a Crono una pietra, che lui divorò.

Crio

Pilastro opposto a Ceo è Crio, il titano che rappresenta il Sud. Ordinatogli da Crono, il compito di Crio era quello di fermare il padre Urano quando sarebbe disceso per unirsi alla madre Gea.

Così egli lottò contro il padre e con l’aiuto dei suoi altri fratelli, posti negli altri punti cardinali, uccise Urano utilizzando una falce. Oltre a raffigurare il Sud, Crio era anche dio delle mandrie e dei greggi.

Iperione

Un altro personaggio dei titani è Iperione o Iperone, considerato il Titano dell’Est, della Vigilanza e Osservanza. Sempre secondo il poeta Esiodo, Iperione fu il primo a comprendere i movimenti del sole, della luna, delle stelle e delle stagioni.

Per questo motivo il suo nome significa “che si muove al di sopra” e egli fu ritenuto il padre di questi corpi celesti in quanto aveva una straordinaria capacità di contemplazione su di essi.

Giapeto

Ultimo titano maschio, figlio di Urano e Gea, è Giapeto definito il pilastro dell’Ovest. Sposò una delle Oceanine, dalla quale ha avuto quattro figli, Atlante, Prometeo, Epimeteo e Menezio.

Sembra che dai figli di Giapeto derivino le caratteristiche più brutte che riguardano l’essere umano, ovvero essi rappresentavano rispettivamente la grande audacia. la furbizia, la stupidità e la violenza.

Quali sono le Titanidi

Teia

La titanide Teia o Theia, oltre ad essere la sorella, era anche la moglie di Iperione dal quale ebbe tre figli, Elio – Selene ed Eos; rispettivamente dio del sole, dea della luna e dea dell’aurora.

Un antico poeta greco di nome Pindaro descrisse questa donna come una dea luminosa e gloriosa che aveva la capacità di rendere meravigliosi combattimenti delle navi e le gare di cavalli.

Rea

Tra le titanidi si trova Rea, che era sorella e moglie di Crono che fu il padre di sei figli. Cinque di loro sono stati uccisi da Crono che li divorò, come descritto sopra. L’ultimo figlio era Zeus, che per salvarlo chiese aiuto ai suoi genitori (Urano e Gea).

Ella fu mandata a partorire nell’isola di Creta, all’interno di una grotta sacra chiamata Psycro, situata sul Monte Ditte. Al suo ritorno, avvolse una pietra in un miscuglio di fasce e la pose a Crono per mangiarla. Secondo la mitologia romana Rea è Opi.

Temi

Altro personaggio dei titani della mitologia greca è la titanide Temi, il cui nome significa “irremovibile”. Fu la seconda moglie di Zeus dalla quale ebbe molte figlie, tre Ore, tre Moire e le ninfe Temidi.

Era dea del diritto naturale, delle leggi e dell’ordine; organizzava le riunioni degli déi e partecipava alle loro feste. Fu nominata in alcuni testi del grande poeta greco Omero e dallo scrittore italiano Dante Alighieri.

Mnemosine

La bella Mnemosine era una delle titanidi amate dal possente Zeus, tanto che rimasero i soli per nove notti sul monte della città macedone di Pieria. Lui prese le forme di un pastore per poterla incontrare.

Secondo lo storico autore Diodoro Siculo, questa donna scoprì la forza della memoria e che poter creare un dialogo diede il nome a molti oggetti; specificando le cose per nome ci si poteva capire.

Teti

L’ultima titanide da citare è Teti, che fu sorella e moglie di Oceano che le diede molti figli, di cui le Oceanine, i Potamoi e le Ninfe delle nuvole e della pioggia. Nonostante in suo importante ruolo è la titanide meno citata nei testi letterari.

La dea Era, moglie di Zeus, chiese aiuto a Teti per trarre in inganno in marito, sia per farlo ingelosire che per vendicarsi dei suoi tradimenti. Da non confondere questa dea con la ninfa marina nereide Teti.

Febe

La titanide Febe era la moglie di Ceo e madre di Latona, Asteria e Lelanto. Il poeta Esodio la detiene colei che fondò l’oracolo più prezioso della religione greca, ovvero l’Oracolo di Delfi, dove si trova il tempio di Apollo.

Inoltre la definiva una donna dalla corona d’oro. Una sua raffigurazione si trova nell’altare di Zeus, presso il museo di Berlino, dove combatteva con la figlia Asteria contro i giganti, anch’essi figure della mitologia greca.

Differenza tra titani e déi

  • I titani sono nati prima degli déi e degli olimpi, e molti di loro furono sconfitti dal grande Zeus.
  • Gli déi, quindi, sono arrivati dopo i titani e alcuni sono figli loro e delle titanidi.

Titanomachia – scontro tra titani e déi

Il conflitto venutosi a creare tra titani e déi è chiamato Titanomachia. Dai primi titani primordiali Urano e Gea furono generati anche alcuni personaggi mostruosi, quali i Ciclopi e gli Ecatonchiri.

Questi esseri vennero imprigionati dal padre Urano e questa situazione scatenò la loro ira. La madre Gea, che voleva liberarli, richiese aiuto a tutti i suoi sei figli titani ma solo Crono si dimostrò pronto a lottare contro il padre.

Iniziò così il regno di Crono che voleva vendicarsi, ma allo stesso tempo Zeus e tutti gli dei dell’Olimpo, uniti ai ciclopi e agli imprigionati, cominciarono una grande guerra contro tutta le divinità greche precedenti.

Fu l’inizio di un potente scontro tra déi e titani che lottarono per ben dieci anni, ma alla fine Zeus ed i membri dell’Olimpo divennero i vincitori procurando la morte di tutti i titani esistenti prima di loro.

La Guerra tra Dei e Titani – Titanomachia – video di Storia e Mitologia Illustrate

I titani nella cinematografia

Ti piacerebbe condividere qualche notizia sulla storia dei titani? Lascia un commento.

Ti è piaciuto questo articolo?

Clicca sulle stelle per votare!

Media voto 5 / 5. Voti: 6

Grazie per aver votato...

Seguici sui social!

  • Anche a me piacciono questi personaggi e ho visto più volte gli stessi film perché mi incuriosiscono tanto

    Rispondi
  • mi ha sempre affascinato la storia dei titani e dei miti greci in generale

    Rispondi
    • Ciao Marlin, concordo con te. Sono personaggi mitologici particolari che da secoli catturano la curiosità e l’interesse delle persone

      Rispondi
Lascia un commento

La tua email non verrà resa pubblica.