Valle del Jiuzhaigou, capolavoro della natura

👁 7 letture
0

Un luogo con paesaggi da sogno, capolavoro della natura con angoli incontaminati e puri dal paesaggio ricco e variegato è la Valle del Jiuzhaigou, letteralmente “valle dei nove villaggi“, si trova in Cina ed è una riserva naturale della provincia dello Sichuan.

Famosa per le sue cascate e i lsuoi laghi. La valle nel 1992 venne dichiarata patrimonio dell’umanità dall’UNESCO. Dei nove villaggi tibetani da cui la valle prende il nome oggi rimane poco infatti alcuni sono agglomerati di abitazioni e di altri rimane solo il nome.

Jiuzhaigou si trova nella parte meridionale della catena montuosa Minshan, 330 chilometri a nord di Chengdu. La supericie della valle si estende per 240 chilometri quadrati, con una zona cuscinetto di altri 400 chilometri quadrati. La regione è prettamente montuosa, con un punto più alto di 4.764 metri in corrispondenza del monte Ganzigonggai.

Valle del Jiuzhaigou Leggenda

Alla valle è legata anche una leggenda che narra che il dio della montagna, Dago, si era innamorato perdutamente della dea Semo e le avesse regalato uno specchio, fatto di vento e nuvole. Il loro amore era però turbato dalla presenza di un demone. Semo, inavvertitamente, ruppe lo specchio, che si frantumò in 108 pezzi, che cadendo sulla Terra, si trasformarono nei laghi della Valle di Jiuzhaigou, chiamati anche “Haizi” (“Figli del mare”) dalle genti del posto.

Il clima della valle è di tipo temperato, con temperature che vanno da -1 grado a gennaio a +17 a luglio. Le pioggie annuali raggiungono mediamente i 661 mm, l’80% si concentra nel periodo tra maggio e ottobre.

In regione per secoli fu abitata da popolazioni tibetane e Qiang, ma fino al 1972 non venne scoperta ufficialmente. Nel 1982 il governo istituì un parco nazionale e nel 1984 venne aperto ufficialmente ai turisti, furono costruiti varie infrastrutture, successivamente nel 1992 fu inserita nell’elenco dei Patrimoni dell’Umanità e nel 1997 fu dichiarata riserva della biosfera. Negli anni ha ricevuto molti altri premi e riconoscimenti, come quello di Parco Nazionale Geologico AAAA, riconosciuto dalle autorità cinesi, e quello di Green Globe 21.

L’ecosistema della valle è formato per la maggior parte da foresta vergine che si estende per circa 300 Km² e comprende una ricchissima vegetazione, fanno parte 2.576 specie di alberi ad alto fusto (24 di queste protette a livello nazionale) e più di 400 tipi di specie vegetali tipiche del sottobosco (212 di queste protette a livello nazionale), inoltre che durante la stagione autunnale attira molti uccelli dai colori vivaci. E’ poi possibile trovare anche tantissime specie di piante, come certe varietà di bambù e di rododendro.

Invece la fauna locale racchiude specie in a rischio d’estinzione come il panda gigante o la scimmia dal naso camuso. Inoltre la valle ospita oltre 140 specie di uccelli

Il paesaggio della valle è costellato da montagne carsiche e da ghiacciai, con attività sia idrologica che tettonica: si verificano molti terremoti per via del fatto che si trova sul confine fra due faglie. Le rocce del parco sono di tipo dolomitico e di tufo, alcune di arenaria e scisti.

L’attrazione naturalistica principale e più famosa della valle è costituita dai numerosi laghi, di origine glaciale, con colori che variano fra il verde, il blu e il turchese, che vennero chiusi dalla caduta di rocce e da altri fenomeni naturali. In alcuni laghi c’è un’elevata concentrazione di carbonato di calcio e le acque sono molto limpide.

Valle del Jiuzhaigou Video

Ti è piaciuto questo articolo?

Clicca sulle stelle per votare!

Media voto 4 / 5. Voti: 1

Grazie per aver votato…

Seguici sui social!

Invia articoli su YouFriend. Scopri come!

Ti è piaciuto questo articolo?

Clicca sulle stelle per votare!

Media voto 4 / 5. Voti: 1

Grazie per aver votato...

Seguici sui social!

Lascia un commento

La tua email non verrà resa pubblica.