The Whale – Museo Subacqueo delle Balene in Norvegia

0

In un piccolo arcipelago che si trova sulla costa settentrionale della Norvegia, nella città di Andenes sull’isola di Andoya, vi è una maestosa coda di balena in pietra che fuoriesce dalle acque del Circolo Polare Artico, è The Whale, un museo delle balene subacqueo unico nel suo genere la cui apertura avverrà probabilmente 2022.

The Whale Museum è sicuramente un’opera architettonica rivoluzionaria dedicata ad uno degli animali più rari e affascinanti del pianeta, la balena. La città di Andenes è stata scelta come luogo per la costruzione del primo museo subacqueo in quanto è una cittadina costiera meta di turismo naturalistico proprio per poter avvistare le balene.

Le fredde acque che circondano l’isola sono un vero richiamo per numerosi calamari che a loro volta attirano le balene.

Nei mesi tra giugno ed agosto vi è la possibilità di riuscire a vedere le balene pilota, le balene minke e i capodogli invece nel periodo invernale si può osservare il passaggio di orche e megattere che nuotano in direzione dei fiordi dell’arcipelago Vesteralen.

The Whale Il museo Subacqueo Norvegese

L’architettura del museo è stata ideata dallo studio di Copenaghen Dorte Mandrup dopo la vittoria ad un bando internazionale. Lo scopo del museo sarà l’osservazione e l’avvistamento dei grandi cetacei.

The Whale è ubicato in un luogo il cui panorama è mozzafiato, dal quale è possibile contemplare l’oceano, le montagne, il sole di mezzanotte, le luci nordiche ed anche l’aurora boreale, inoltre sarà un centro in cui sarà possibile partecipare a diverse attività educative rivolte a tutti quei visitatori che sono anche interessati ad apprendere come fare per proteggere le balene e il loro ambiente.

La forma della struttura del museo e la sua posizione è un vero e proprio omaggio alle balene ma allo stesso tempo vuole essere in armonia e fondersi con il paesaggio che lo circonda.

Il maestoso tetto ricurvo, che sarà coperto da sampietrini, sarà un punto da cui poter osservare questi giganti cetacei e la natura. La struttura vuole fondersi con le rocce circostanti e per ridurre al minimo l’uso di materiali per la costruzione e per promuovere un’architettura sostenibile e dal basso impatto e costo ambientale.

All’interno del museo vi sarà la possibilità di poter fare whale-watching nella sua parte “subacquea”, sarà possibile grazie a delle grandi vetrate che coprono le pareti dal soffitto al pavimento.

Lo spazio espositivo ha un’area di circa 4.500 metri quadrati e sarà utilizzato per l’esposizione di manufatti e opere d’arte legate alle balene, per i servizi di ristoro, ma anche un’area shopping, uffici e zone per le attività educative.

The Whale sarà un ambiente curato e affascinante che permetterà di immergersi alla scoperta delle balene. Non rimane altro che aspettare sua apertura per andare a visitarlo!

Ti è piaciuto questo articolo?

Clicca sulle stelle per votare!

Media voto 0 / 5. Voti: 0

Lascia un commento

La tua email non verrà resa pubblica.

Questo sito Web utilizza strumenti proprietari di terze parti che memorizzano file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie vengono usati per consentire il corretto funzionamento del sito (cookie tecnici), per generare report sull’utilizzo della navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno gli altri. Accettando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore e contribuisci alla sopravvivenza del sito! Cookie policy

TI STAI PERDENDO CONTENUTI DA TERZE PARTI COME GOOGLE E YOUTUBE A CAUSA DELLE TUE PREFERENZE SUI COOKIE!
Aiutaci a far sopravvivere il sito e mantenerlo gratuito per sempre! Clicca il seguente link per modificare le tue:
>>PREFERENZE COOKIE<<