Siti porno: Online si rischia anoressia sessuale

0

Carlo Foresta, l’andrologo che ha analizzato il caso, avverte che l’uso sempre più frequente dei siti porno in età adolescenziale, potrebbe causare Anoressia Sessuale.

Il problema sta emergendo negli ultimi anni e riguarda per la maggioranza dei casi i giovani tra i 20 e 25 anni, che dopo anni di pornografia digitale, non riescono più a provare desiderio né ad avere un erezione, e tutto ciò non è legato ad un problema di salute.

La situazione è stata portata a conoscenza da Carlo Foresta, appoggiato dalla Società Italiana di Andrologia Medica, dopo aver segnalato diversi casi nel nostro paese, ha spiegando durante un convegno della Siams ad Albano Terme:

Abbiamo pensato di mettere in relazione i dati sulla frequentazione di pornografia online con alcuni disturbi che colpiscono una fascia di età molto giovane e sempre più frequenti negli ultimi anni

Il problema: Cosa è emerso dall’analisi?

Una società di analisi di traffico online è stata commissionata per ottenere dati relativi al consumo di siti pornografici, su un campione di 28 mila uomini è risultato che:

La frequentazione dei siti pornografici comincia molto precocemente, tra 15 e 16 anni, e avviene quotidianamente anche per 3-4 anni, anche con la possibilità di una sessualità attiva online, attraverso le chat

Tutto questo però si intromette interrompendo una naturale maturazione della sfera sessuale affettività, creando una sorta di assuefazione alle immagini più “violente“.

L’anoressia sessuale si manifesta gradualmente partendo da uno scarso interesse ottenuto dai video porno visualizzati, poi con un calo del desiderio e alla fine non si riesce più ad avere un’erezione.

Fortunatamente non è una condizione irreversibile e con una buona assistenza, è possibile il recupero in alcuni mesi.

L’Italia con i suoi 8 milioni di utenti frequentatori di siti pornografici, si classifica al Quarto posto in Europa dopo Germania, Francia e Spagna, dove la grande maggioranza dei gli utenti assidui è di sesso maschile; il dato sbalorditivo è da considerarsi nel 3.9% che comincia intorno i 13 anni di età, causando a lungo andare dei gravi disagi legati alla sfera sessuale.

Scrivi anche tu articoli su YouFriend. Scopri come!

Ti è piaciuto questo articolo?

Clicca sulle stelle per votare!

Media voto 4 / 5. Voti: 1

Grazie per aver votato...

Seguici sui social!

Lascia un commento

La tua email non verrà resa pubblica.

Membri attivi di recente
Foto del profilo di Annina
Foto del profilo di Andrea
Foto del profilo di Eisenheim
Foto del profilo di Maurizio
Foto del profilo di Alessandra
Foto del profilo di Mara
Foto del profilo di Write for Money
Foto del profilo di Friendbot
Foto del profilo di Jole Figliomeni
Foto del profilo di Jennifer79
Foto del profilo di Carotina Editor
Foto del profilo di Gianky63
Foto del profilo di favola
Foto del profilo di youfriend.it
Foto del profilo di salvatore maltese
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Ads Blocker Rilevato!!!

Sembra che tu stia utilizzando un ad blocker. Va bene. Chi non lo fa?

Ma senza entrate pubblicitarie, non possiamo continuare a rendere fantastico questo sito. Sul nostro network non ci sono banner invasivi o fastidiosi da compromettere la navigazione.

Disabilita Adblock su youfriend.it e supporta una navigazione internet per sempre gratuita.