Toi-700d Scoperto un nuovo pianeta simile alla Terra

0

La via Lattea ci riserva una nuova sorpresa, la scoperta di un nuovo pianete che sembrerebbe essere simile alla Terra.

Questo nuovo pianeta è stato chiamato Toi-700d e secondo quando affermano gli scienziati è il primo pianeta abitabile che è stato scoperto da Tess ( Transiting Exoplanet Survey Satellite ), il cacciatore di esopianeti della Nasa.

Questo pianeta appare blu e si trova nella costellazione meridionale del Dorado, a 100 anni luce da noi. Si trova in una zona abitale vale a dire nella fascia di abitabilità di un pianeta in quanto è a una distanza ideale dalla sua stella quindi potrebbe esserci acqua liquida in superficie.

La sorella della terra ma più grande

Va detto però che il concetto di abitabilità è molto più ampio, ma tra i fattori primari ci sono la temperatura, la presenza di vegetazione, l’atmosfera e la forza di gravità sul pianeta.

È un sistema planetario come il nostro in quanto orbita intorno a una stella, una nana rossa la cui massa è circa la metà del Sole, ma è formato da tre pianeti. Alla stella è stato dato il nome di Toi-700 e ai tre pianeti: Toi-700b, che ruota in 10 giorni attorno al suo sole ed è roccioso, Toi-700c, che somiglia a Nettuno, e Toi-700d.

Toi 700d, ritenuto sorella della nostra Terra in quanto molto simile, è più grande del 20% rispetto alla Terra e in più non ruota su se stesso, mostra sempre la stessa faccia alla sua stella. Non vi è quindi la successione tra il giorno e la notte.

Per ruotare intorno alla sua stella impiega 37 giorni, quindi un anno dura solo 37 giorni, e riceve l’80% dell’energia che la Terra riceve dal Sole.

Nei mesi gli scienziati faranno ulteriori analisi e studi per avere altre informazioni ancora più dettagliate su questo nuovo pianeta.

Dal 1990 ad oggi sono stati individuati oltre 4105 esopianeti, chissà se prima o poi verrà scoperto un pianeta simile al nostro in tutto e per tutto.

Toi-700d il nuovo pianeta simile alla Terra

TI STAI PERDENDO CONTENUTI DA TERZE PARTI COME GOOGLE E YOUTUBE A CAUSA DELLE TUE PREFERENZE SUI COOKIE!
Aiutaci a far sopravvivere il sito e mantenerlo gratuito per sempre! Clicca il seguente link per modificare le tue:
>>PREFERENZE COOKIE<<

Ti è piaciuto questo articolo?

Clicca sulle stelle per votare!

Media voto 0 / 5. Voti: 0

Lascia un commento

La tua email non verrà resa pubblica.

Questo sito Web utilizza strumenti proprietari di terze parti che memorizzano file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie vengono usati per consentire il corretto funzionamento del sito (cookie tecnici), per generare report sull’utilizzo della navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno gli altri. Accettando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore e contribuisci alla sopravvivenza del sito! Cookie policy

TI STAI PERDENDO CONTENUTI DA TERZE PARTI COME GOOGLE E YOUTUBE A CAUSA DELLE TUE PREFERENZE SUI COOKIE!
Aiutaci a far sopravvivere il sito e mantenerlo gratuito per sempre! Clicca il seguente link per modificare le tue:
>>PREFERENZE COOKIE<<