Quali sono i 10 pesci più grandi del mondo?

1

Le meraviglie viventi sulla terra sono sempre belle e speciali, ma non da meno sono quelle che si trovano nell’acqua e per questo motivo vorrei oggi soffermarmi su alcuni tra i pesci più grandi del mondo.

Gli animali, per un motivo o un altro, hanno sempre qualcosa di particolare e affascinante; così anche l’immenso mondo acquatico è ricco di informazioni e curiosità che ci possono sorprendere. E se vi piacciono i film sui “mostri marini” potete prendere uno spinto cliccando questo link che elenca i titoli di film riguardo a squali e pescecani.

Anche se non sempre è possibile vedere dal vivo tutto ciò che ci circonda, ora possiamo conoscere qualche dettaglio in più su qualche specie di creature marine tra più grandi del pianeta.

Le balene non sono pesci!

Quando si parla delle più grandi creature acquatiche, il primo nome che ci viene subito in mente è la Balena ma, insieme ad altre specie come l’orca e il delfino, non fanno parte della categoria dei “pesci”, bensì, sono dei mammiferi a tutti gli effetti, come lo sono un orso o un leone. Ecco perché nella classifica seguente non saranno presenti.

Classifica – i 10 pesci più grandi del mondo

1. Squalo balena

Tra tutti gli enormi esemplari degli oceani, lo squalo balena risulta essere il pesce più grande in assoluto della terra. Può arrivare ad una lunghezza di oltre ai 12 metri e pesare più di 20.000 kg. Il nome scientifico è Rhincodon typus e solitamente vive in mare aperto, anche se raramente può capitare che si avvicini alla costa.

Si presenta con un corpo tipico da squalo, ma più grande degli altri e la pelle ha uno spessore di 14 cm; la testa un po’ arrotondata e una bocca molto ampia, dotata di 310 file di denti, che fanno abbastanza impressione.

Nonostante la sua stazza lo squalo balena ha un carattere buono ed innocuo. Tramite la filtrazione attraverso le branchie assume cibi come sardine, sgombri, gamberetti, calamari e altri pesci di piccole dimensioni. La sua durata di vita varia da 60 a 100 anni.

Squalo Balena – Rhincodon typus

2. Squalo elefante

Al secondo posto tra questi giganti marini si trova lo squalo elefante o Cetorhinus maximus, la cui lunghezza varia da 10 a 12 mt. con un peso, leggermente inferiore al primo, che si aggira intorno ai 19.000 kg.

Chiamato anche squalo pellegrino, conta oltre 1200 specie diverse. Vive nei vari oceani e nei mari non eccessivamente freddi, girando con calma ma sempre con la bocca aperta per catturare i pesci più piccoli, infatti è un attento predatore.

Anche lo squalo elefante non è pericoloso per l’uomo e si presenta con un naso allungato, da cui deriva anche il nome. Ha le fessure branchiali che coprono buona parte della testa; la pinna caudale, posta sulla coda, ha la forma di mezza luna. Questa tipologia di squalo è a rischio di estinzione.

Squalo Elefante – Cetorhinus maximus

3. Grande squalo bianco

Anche il terzo posto tra gli animali acquatici più grossi del mondo è occupato da uno squalo bianco chiamato Carcharodon carcharia, che tradotto dal greco antico significa “aguzzo“, riferito ai suoi denti grandi e aguzzi. È un pesce cartilagineo che si suddivide in oltre 1200 specie ed è un buon predatore.

Si presenta con una corporatura massiccia, un muso conico, due occhi scuri, 5 fessure branchiali e viene chiamato squalo bianco perché questo è il colore della parte inferiore del corpo. La sua pelle è ricoperta da una tipologia di scaglie appuntite che servono all’animale per muoversi velocemente nell’acqua senza troppa fatica.

Il grande “mostro bianco” va da 5 a 7 metri di lunghezza e arriva a pesare oltre i 1000 kg. di media, ma può raggiungere anche i 3.000 kg. Una delle sue particolarità è che ha un ottimo udito, in quanto percepisce piccoli rumori ad elevate distanze, e pure l’olfatto è molto sensibile.

Squalo Bianco – Carcharodon carcharia

4. Squalo tigre

Al quarto posto, tra i pesci di grandissime dimensioni, si trova lo squalo tigre o Galeocerdo cuvier che arriva a lunghezze di oltre 5 metri e un peso di 1500 kg. di media; risulta che le femmine siano più grandi dei maschi. È una specie pericolosa per l’uomo.

Viene chiamato squalo tigre a causa delle macchie scure che ricoprono il suo corpo e variano la colorazione in base all’età: negli esemplari giovani le chiazze sono di tonalità scura, man mano che diventano adulti il colore si attenua sempre di più.

Il suo corpo è un po’ più snello rispetto alle specie precedenti, predilige acque medio-calde e vive nell’Oceano Pacifico e Indiano. È un animale ovoviviparo, veloce nuotatore e si nutre di varie tipologie di esseri marini come i delfini, cetacei, tartarughe marine, crostacei, molluschi e altri ancora. La sua carne e le sue pinne sono commestibili.

Squalo Tigre – Galeocerdo cuvier

5. Manta Oceanica Gigante

Tra i giganteschi animali acquatici del mondo troviamo anche la Manta Oceanica Gigante o Manta birostris che ha la strana forma di un grande rombo piatto con le sommità laterali appuntite; quando nuota tutta aperta può raggiungere un diametro di oltre 6-8 metri e pesa più di una tonnellata.

La Manta Oceanica Gigante ha una bocca piuttosto grande, vicino alla quale sono poste due pinne cefaliche che servono per incanalare il cibo; le fessure branchiali sono presenti sul ventre e la pelle è ruvida e ricoperta di scaglie appuntite come lo squalo bianco.

Vive in mari ed oceani dal clima temperato e si nutre sopratutto di zooplancton ma anche dei piccoli pesciolini che vagano senza meta trasportati dalle correnti marine. È un pesce ovoviviparo e si riproduce solitamente nel periodo invernale. Anche in questo caso le femmine sono più grandi dei maschi.

Manta Oceanica Gigante – Manta birostris

6. Squalo della Groenlandia

Si sa che gli squali sono i giganti del mare e tra questi, con una lunghezza di 6,5 metri ed un penso intorno ai 1.000 kg., si trova anche lo squalo della Groenlandia o Somniosus microcephalus. Come dice il nome proviene dalla Groenlandia ed Islanda.

Questo pesce cartilagineo, assieme ad un altro tipo di squalo chiamato lemargo del Pacifico, che raggiunge i 7 metri, è la specie più grande dei Somniosidae ed è una tipologia che vive molto a lungo. Si nutre di piccoli pesci ma anche di foche. Alcuni di questi giganti marini si sono cibati anche di renne.

Non è possibile mangiare la carne dello squalo della Groenlandia in quanto è velenosa dato che contiene tossine e sostanze pericolose; però se viene cucinata e trattata nel modo corretto, con bolliture e lavaggi particolari, potrebbe diventare commestibile. Questo animale non risulta essere aggressivo per l’uomo.

Squalo della Groenlandia – Somniosus microcephalus

7. Pesce Martello gigante

Il Pesce Martello gigante o Sphyrna mokarran è anch’esso uno tra gli enormi squali esistenti che vive in mari caldi a 80 metri di profondità. Arriva ad una lunghezza di 6 metri e pesa sui 450 kg.

Possiede un corpo piuttosto robusto ma è subito riconoscibile grazie alla forma particolare del suo muso largo e piatto, da cui deriva il nome. Prestare attenzione ai denti in quanto molto affilati.

Il pesce martello è un buon predatore ed è dotato di un sensibilissimo odorato; si nutre di piccoli pesci come le sardine e le aringhe. Ha un carattere molto aggressivo ed è quindi molto pericoloso, infatti se attacca una persona, il morso può essere fatale.

Pesce Martello gigante – Sphyrna mokarran

8. Pesce Luna

Il più grande e pesante dei pesci ossei, invece è il Pesce Luna o Mola mola che è lungo 3 metri, alto più di 4 metri e pesa circa 1.000 kg.

Ama le acqua tropicali, medio-calde e vive in mare aperto. Risulta essere anche una delle bestie acquatiche più longeve in quanto può superare i 100 anni di vita.

Il Pesce Luna ha una forma strana con il suo corpo un po’ appiattito, la bocca piccola e vicino alla testa si trova anche una coda corta e irregolare. Nuota in superficie mostrando la pinna e infatti molte volte viene scambiato per uno squalo.

Pesce Luna – Mola mola

9. Beluga

Un altro tra i mega colossi del mare è il cetaceo bianco chiamato Beluga o Delphinapterus leucas che si trova in Groenlandia, Alaska, Russia e Canada e misura circa 6 metri con un peso di quasi 2 tonnellate.

I piccoli di Beluga quando nascono hanno un colore scuro, crescendo diventano più chiari fino ai 12 anni di vita in cui saranno totalmente bianchi. È un essere buono e socievole e si nutre di pesci piccolini.

Questo mammifero non ha la spina dorsale ma possiede una grande ghianda tiroidea; il corpo sembra fatto a cilindro, un po’ più sottile verso la coda che assomiglia a quella dei delfini. Soprannominato “Canarino Marino” perché sa emettere ben 11 suoni di vario genere.

Beluga – Delphinapterus leucas

10. Kaluga

Anche il Kaluga o Storione Kaluga fa parte degli ossuti e risulta essere uno dei pesci d’acqua dolce più grande del mondo arrivando 5.6 metri di lunghezza ed un peso intorno ai 1.000 kg.

Il nome scientifico del Kaluga è Huso dauricus  e si trova nelle acque del fiume Amur, nell’Asia orientale. Anche a questo esemplare piace vivere nel mare aperto. Da questa specie di storione viene ricavato il famoso caviale.

Non è proprio un bel pesce da osservare, infatti il muso è appiattito e la bocca larga. Lungo il corpo si possono notare 5 file dove sono posizionati degli anellini pungenti. La pelle di colore verde/marrone sopra e bianco sulla parte inferiore.

Kaluga – Huso dauricus 

Curiosità sugli animali acquatici del mondo

  • Il pesce più bello: Pesce Mandarino, dai vivaci colori arancione, blu, verde
  • Il pesce più brutto: Pesce Blob, di cui potete apprendere informazioni cliccando sul link “Pesce Blob
  • Il pesce più velenoso: Pesce Pietra, si mimetizza bene in acqua ed è letale per l’uomo
  • Il pesce più veloce: Pesce Vela, che raggiunge i 110 km/h
  • Il pesce più costoso: S Legend, carpa Koi a strisce rosse e bianche, venduta a 1.5 milioni di euro
  • Il pesce più piccolo: Carpa paedocypris, che vive nelle acque Indonesiane, misura solo 8 cm.

Concludo dicendo che ci sarebbero ancora molti altri animali marini tra i più robusti dell’universo da descrivere, ed alcuni hanno davvero forme e caratteristiche sorprendenti da stupirci continuamente.

Video con alcune delle più grandi creature degli oceani

TI STAI PERDENDO CONTENUTI DA TERZE PARTI COME GOOGLE E YOUTUBE A CAUSA DELLE TUE PREFERENZE SUI COOKIE!
Aiutaci a far sopravvivere il sito e mantenerlo gratuito per sempre! Clicca il seguente link per modificare le tue:
>>PREFERENZE COOKIE<<

Tu conosci o hai mai visto uno dei pesci tra i più grandi del pianeta? Lasciaci un tuo commento.

Ti è piaciuto questo articolo?

Clicca sulle stelle per votare!

Media voto 4.4 / 5. Voti: 13

  • Stupendi ma da osservare da lontano però. Il problema non è quando aprono la bocca, ma quando la chiudono : )

    Rispondi
Lascia un commento

La tua email non verrà resa pubblica.

Questo sito Web utilizza strumenti proprietari di terze parti che memorizzano file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie vengono usati per consentire il corretto funzionamento del sito (cookie tecnici), per generare report sull’utilizzo della navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno gli altri. Accettando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore e contribuisci alla sopravvivenza del sito! Cookie policy

TI STAI PERDENDO CONTENUTI DA TERZE PARTI COME GOOGLE E YOUTUBE A CAUSA DELLE TUE PREFERENZE SUI COOKIE!
Aiutaci a far sopravvivere il sito e mantenerlo gratuito per sempre! Clicca il seguente link per modificare le tue:
>>PREFERENZE COOKIE<<