Padova e dintorni: cosa vedere, fare e visitare

Se ti trovi in Veneto ecco alcuni suggerimenti su cosa vedere a Padova e dintorni. Naturalmente questi sono solo dei consigli su cosa visitare a Padova e provincia, ma citiamo i luoghi più belli che meritano di essere visti.

Come sempre, bisognerebbe avere a disposizione molto tempo per girare qualsiasi città ma vediamo cosa si può fare a Padova e nelle vicinanze anche in un giorno, o nel weekend; meraviglie tra bellezza, arte e natura.

Cosa vedere a Padova

Sono davvero molti i luoghi da visitare a Padova, ma di seguito proponiamo i posti di particolare interesse

Basilica di Sant’Antonio

Basilica di Sant’Antonio

Una delle cose da fare a Padova è visitare la basilica di Sant’Antonio, comunemente chiamata Basilica del Santo. Il nome completo “Pontificia Basilica Minore di Sant’Antonio di Padova e qui sono custodite le reliquie, tra cui la lingua, e la tomba di Sant’Antonio di Padova.

Questo edificio risale al XIII secolo e in questo luogo, prima di sorgere la basilica, si trovava una piccola chiesetta con un adiacente convento francescano, dove Sant’Antonio soggiornò per circa due anni.

Si presenta con una forma a capanna e cinque grandi arcate disposte su una larghezza di 37 mt.; si possono vedere diversi stili, come il romanico della facciata, il gotico negli archi e il bizantino nelle cupole. Le dimensioni sono: lunghezza 115 mt., altezza 38,50 mt. larghezza 55 mt. nella crociera.

All’interno è composta da 3 navate e la pianta è a croce latina. Si possono visitare 14 cappelle che contengono oggetti di grande valore, numerosi monumenti di vari personaggi, decorosi altari, mausolei, reliquiari, chiostri, statue, dipinti e molti altri oggetti.

Prato della Valle – la piazza più grande della città

Viene chiamato “Prato della Valle“, e dalla foto di copertina si può ammirarne una parte. È una delle piazze più grandi d’Italia e anche tra le più estese d’Europa. Si tratta di uno spazio di  m² 88.620 di superficie; al centro è collocata un’isoletta ellittica chiamata Isola Memmia.  

Il prato della valle è circondato da un piccolo canale artificiale; ai margini esterni del canale si trovano due anelli di enormi statue che rappresentano 78 personaggi della storia. Il nome Prato della Valle deriva dalla parola “pratum” ovvero grande spazio non lastricato.

Davanti a questa grande piazza si trova la Basilica di Santa Giustina, che  in origine possedeva un’ampia area di sepoltura; infatti lì sono stati trovati Corpi di Santi. Per questo motivo molti pellegrini si recavano per pregare. Questa basilica si trasformò in un luogo di pellegrinaggio e funzioni religiose.

La cappella degli Scrovegni

(Rastaman3000 – CC BY-SA 3.0)

Un’altra delle cose da vedere a Padova è la bellissima Cappella degli Scrovegni decorata con dipinti realizzati da Giotto, uno dei pittori italiani più famosi. Posta nel centro storico della città ospita un ciclo di dipinti risalenti al XIV secolo del grande pittore fiorentino nato nel 1267.

Entrando in questo luogo si rimane affascinati dalle figure dei personaggi contornati da sfumature e luci particolari. Da quest’anno 2021 fa parte del patrimonio dell’umanità dell’UNESCO ed è adibita a sito museale.

La cappella ha una forma asimmetrica e sono presenti 6 finestre su di un lato, mentre il resto è tutto chiuso. L’interno è totalmente coperto dagli stupendi affreschi di Giotto il cui ciclo pittorico segue una determinata sequenza voluta dal pittore.

Orto botanico

(Rollroboter – CC BY-SA 3.0)

Uno dei posti da visitare a Padova è l’Orto botanico di Padova, che risulta essere anche il più antico del mondo. Un’oasi meravigliosa che ospita un’infinità di piante ed erbe di varia natura e dal 1997 fa parte del patrimonio UNESCO in Italia.

Ci si immerge in un mondo di alberi storici ricordati da una vegetazione spettacolare, di cui alcune tipologie sono anche rare e particolari. Si trovano sia piante medicinali, da cucina e anche alcune specie di piante carnivore.

Questo stupendo luogo si trova poco lontano dal centro città, vicino al Prato della Valle. Il grande giardino è stato istituito nel 1545 e si estende su una superficie di 22.000 m². L’interno dell’Hortus sphaericus è suddiviso in vari ambienti.

All’interno si può visitare anche il Museo delle Erbe che ospita circa 500.000 tipologie provenienti da ogni parte della terra. Per tutte le informazioni sulle visite, orari, permessi, biglietti, abbonamenti e altro visitate il sito ufficiale.

Piazza dei Signori

La piazza dei Signori è la più grande piazza della città padovana e la sua particolarità è una torre di 5 piani alta ben 30 metri, sulla quale è posto un grande orologio astrario dal diametro 6 m., che è il più antico al mondo del suo genere.

Il grande piazzale ha una forma rettangolare e risale al XIV secolo. Sulle pareti di alcune delle case che la circondano si possono vedere ancor oggi le decorazioni risalenti al Medioevo e al Rinascimento.

Sulla sinistra s’innalza il palazzo chiamato la “Loggia del Consiglio” e davanti ad esso si trova l’alta “colonna Marciana” con sopra la statua del Leone di San Marco ricostruita nel 1870 in quanto la precedente fu distrutta dai soldati francesi nel 1797.

Palazzo della Ragione

Tra le cose da fare a Padova, c’è da visitare anche le altre due piazze adiacenti a quella dei Signori. Una è quella dei Frutti e l’altra è la Piazza delle Erbe dove si trova il grande “Palazzo della Ragione“.

Questo grande edificio misura 82 metri di lunghezza e 27 metri di larghezza. Inizialmente, nei primi anni del 1300, la struttura era suddivisa in tre parti ma poi divenne un’unica immensa sala, che è una delle più grandi aule sospese d’Europa.

Composto da numerose finestre affacciate ad un lungo terrazzo ad archi. All’interno si possono ammirare moltissimi affreschi, il pendolo di Foucault ed il grande cavallo ligneo costruito nel 1466 da Annibale Capodilista.

Cosa vedere nei dintorni di Padova

Tra i luoghi da visitare nei dintorni di Padova ne suggeriamo alcuni che vengono molto apprezzati.

Castello Carrarese di Este

Poco lontano da Padova, ma sempre nella provincia padovana, si trova il Castello Carrarese di Este. È un edificio che risale alla prima metà del XIV secolo e si trova in un paese vicino ai Colli Euganei.

Prima dell’attuale struttura fu abbandonato per due volte e rimodificato. Ad oggi ha la forma di un poligono con 18 lati dalle lunghezze differenti ed è disposto su una superficie di 4,6 ettari, in qualche tratto collinare.

Occupa un perimetro di circa un kilometro e le parti più importanti sono le torri, le cortine laterali, la cortina maggiore, il castelletto di soccorso, la rocca ed il mastio. Sicuramente un giro che sarà apprezzato.

Villa Contarini

Villa ContariniCamerini è uno dei luoghi vicino a Padova da visitare per la sua bellezza. Si trova a Piazzola sul Brenta ed è una delle più grandi ville venete, con un’area di 6.000 m², ed è formata da 144 ambienti.

È stata costruito in stile barocco ed una delle sale più belle si trovano al piano terra; è chiamata la Sala delle conchiglie in quanto pareti e soffitto sono decorati con moltissime e svariate conchiglie.

Le altre bellissime sale riportano affreschi di ogni genere, mosaici, figure mitologiche, bibliche e altri argomenti. E poi c’è la Sala della musica, ambiente che possiede caratteristiche sonore sono uniche al mondo.

Abbazia di Praglia

(Sandra Cohen-Rose and Colin Rose from Montreal, Canada – Retreat, Abbazia di PragliaCC BY 2.0)

L’Abbazia di Praglia è bellissimo monastero in mezzo alla natura che custodisce la Biblioteca nazionale e nel quale dimorano circa 50 monaci. Si trova nel comune di Teolo, e poco lontano da Abano Terme.

È formato da quattro chiostri, tra cui uno botanico dove vengono coltivate piante di varia natura. Infatti, oltre alla visita all’edificio, è possibile anche comprare tisane, infusi, miele e altri prodotti naturali fatti con le erbe del posto.

Inoltre si possono comprare anche diversi vini e liquori fatti con i prodotti dei colli Euganei. Tra le mura dell’abbazia si trova anche un laboratorio dove restaurano libri antichi, pergamene e antichi manoscritti.

Arquà Petrarca

Sempre nei Colli Euganei si trova il comune di Arquà Petrarca, un borgo non lontano da Padova, dove si trova la casa e la tomba di Francesco Petrarca, noto scrittore, poeta e filosofo del XIV secolo.

Inoltre si può visitare il Laghetto della costa che è un uno dei siti palafitticoli preistorici, patrimonio Unesco; la chiesa di Santa Maria Assunta, l’arcata in marmo rosso di Verona dove sono custodite le spoglie del poeta.

Altri luoghi da visitare a Padova e dintorni

  • Il “Caffè Pedrocchi“, il locale padovano di caffè più antico e famoso, ed anche uno dei più importanti d’Europa; nella stagione esiste servono caffè e bevande a “suon di musica”.
  • Musei degli Eremitani, composti da un museo archeologico, uno di arte medievale e uno di arte moderna; situati vicino alla cappella degli Scrovegni.
  • Palazzo Zuckermann: fa parte del patrimonio dei musei Civici di Padova e ospita straordinarie collezioni di monete e di medaglie, oltre a raccolte di arti applicative e decorative.
  • Abano Terme e Montegrotto: cittadine turistiche che ospitano alcune delle terme più belle e più grandi d’Italia; dotate di dispositivi sia rilassanti che curativi.
  • Colli Euganei: territorio immerso nella natura disposto su una superficie di 22.000 ettari, composto da circa 100 colline di origine vulcanica. Vegetazione di diverse specie che sorge tra i piccoli paesi.
  • Il giardino di Villa Barbarigo, a Galzignano Terme, che è uno dei giardini più belli d’Italia. Si possono trovare ben 120 specie di piante ed il percorso è circondato da 70 statue.
  • Castello Cini di Monselice: ricco di storia, di fascino e anche di “fantasmi”, come riporta questo articolo dei castelli italiani infestati dai fantasmi.

Articoli correlati

Concludo dicendo che a Padova e provincia ci sono luoghi per tutti i gusti e quindi non mi resta che augurare un buon viaggio!

Queste sono alcune delle cose da vedere a Padova e dintorni; se ne conosci altre, lascia un commento.

👁️47 views/letture

Ti è piaciuto questo articolo?

Clicca sulle stelle per votare!

Media voto 4.8 / 5. Voti: 6

Grazie per aver votato...

Seguici sui social!

Condividi l'articolo:
Annina
Annina

Ciao, sono Annina, manager della community di youfriend.it. Amo la natura, la musica, i colori, le emozioni... amo le sfumature che dipingono la vita!

Articoli: 367

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *