Nomi dei 12 mesi dell’anno: perché si chiamano così, origini e significato

0

Ti sei mai domandato perché i 12 mesi dell’anno si chiamano così? Oggi andiamo a scoprire origini e significato dei mesi. Per iniziare la storia dei loro nomi dobbiamo andare molto indietro nel tempo.

Queste mensilità fanno parte del calendario romano che inizialmente era composto, secondo il grande Romolo, seguendo il calendario lunare fatto di 10 mesi.

Ma chi ha inventato il calendario e chi ha dato i nomi ai dodici mesi dell’anno? Se d’interesse, puoi leggere anche l’articolo sull’origine e significato dei giorni della settimana.

Origine dei 12 mesi dell’anno

L’origine dei mesi dell’anno ebbe inizio con la fondazione dell’antica Roma, nell’VIII secolo a.C., ed i loro nomi non erano quelli che oggi conosciamo, ma prendevano spunto dalle divinità.

Infatti, essi si chiamavano Marte, Afrodite, Giunone ecc. e il totale dei giorni era di 304 fissi, più 61 non ben definiti. Nel corso dei secoli, però, furono apportate alcune modifiche.

Esse riguardavano sia il nome dei mesi, che il numero delle giornate. Fu così nel 713 a.C. il secondo re di Roma, Numa Pompilio, aggiunse due mesi ai 10 già presenti.

Etimologia – significato dei dodici mesi

Gennaio

Per volere appunto del re Pompilio egli decise che questo fosse il primo mese del calendario. Gennaio si chiama così perché è riferito a Giano, che è l’antico dio degli inizi secondo la religione romana.

Giano, in latino “Ianus” era una divinità rappresentata con due facce, un volto rivolto al passato e uno al futuro; per questo motivo era definito “Giano bifronte“.

Numa aveva stabilito che questa mensilità avesse 29 giorni, ma secondo il calendario gregoriano istituito nel 1582, al giorno d’oggi è uno dei sette mesi che ne contano 31.

Febbraio

Sempre per decisione del re Numa, febbraio fu il secondo mese dell’anno e gli furono affidati 28 giorni. Il suo nome deriva dalla parola latina “februare” che significa “purificare“.

Questo termine è legato alle feste di purificazione che si svolgevano in onore del dio etrusco Februus e della dea romana Febris. Anche Giulio Cesare confermò che questo mese contasse 28 giorni.

Perché febbraio è il mese più corto?
All’inizio ne prevedeva 29, ma per dare pari onore ai mesi dei re Augustus (agosto che contava 30) e a Giulio Cesare (ottobre che ne aveva 31), si decise di togliere un giorno a febbraio ed aggiungerlo ad agosto.

Durante l’anno bisestile, questo mese è formato da 29 giorni. Il fatto accade ogni 4 anni, quando la terra per compiere l’intero percorso attorno a sé stessa e al Sole impiega 365 giorni e 6 ore. Queste ore in più sono state affidate al mese più corto.

Marzo

Marzo era il primo mese dell’antico calendario e si chiama così perché riferito a Marte, il dio della guerra. Sembra che proprio in questo periodo iniziassero maggiormente i conflitti.

Nonostante tutte le varie riforme, a questo mese gli furono dati sempre 31 giorni. È il mese che segna la fine dell’inverno e prevede l’equinozio di primavera, cioè il sole si allinea perpendicolarmente all’equatore.

Aprile

Questo mese fu dedicato a Venere, dea dell’amore secondo i romani. In effetti sembra che aprile si chiama così perché riferito alla corrispondente dea greca Afrodite.

Per altri invece, essendo già iniziata da alcuni giorni la primavera, il nome Aprile deriva dal termine latino “aperire” che significa “schiudere”, riferito alla vegetazione che in questo periodo si vede fiorire.

Maggio

Ora vediamo perché maggio si chiama così. È stato dedicato a Maia, la dea latina dell’abbondanza e della fertilità che in termini pratici si riferisce alla madre terra. Esso conta 31 giorni.

Nell’antichità il primo di questo mese si eseguivano dei riti per volere del dio Vulcano, nei confronti della moglie Maia. Nella religione cristiana, invece, il mese di Maggio è dedicato alla Vergine Maria.

Giugno

Il mese di giugno ha questo nome in quanto dedicato a Giunone, moglie di Giove, che era la dea della fecondità, del matrimonio. È anche il primo mese estivo, composto da 30 giorni.

Infatti, dato che il nel 21° giorno accade il solstizio d’estate, viene chiamato anche il Mese del Sole. Secondo il culto religioso cristiano in questo periodo si è devoti al Sacro Cuore di Gesù.

Luglio

Al grande condottiero romano Gaio Giulio Cesare, in latino “Iulius” si dedicò questo mese, ecco perché luglio si chiama in questo modo. Conta 31 giorni e si trova in mezzo all’anno.

Inizialmente veniva chiamato “Quintilis”, ovvero quinto mese, in quanto come detto all’inizio i mesi erano 10. È il secondo mese dell’estate ed è sempre stato composto da 31 giorni.

Agosto

Agosto si chiama così perché il senato romano volle dedicarlo al famoso imperatore Augusto. Come citato nel mese di febbraio, a quest’ultimo gli fu tolto un giorno per aggiungerlo ad agosto.

Anche il nome della nota festività di “ferragosto” è riferita a questo sovrano, che voleva significare “il riposo di Augustus”. Per questo motivo è diventato un giorni di relax.

Settembre

Sempre riferendosi al primo calendario lunare, questo era il settimo mese dell’anno, il cui nome deriva da “septem”, ovvero sette. È il periodo nel quale avviene l’inizio della stagione autunnale.

Si assiste, per l’appunto, all’equinozio d’autunno nei giorni 22 / 23 settembre; ovvero che in tutta la terra le ore di luce e quelle di buio sono esattamente della stessa durata.

Ottobre

Anche il motivo che ottobre ha questo nome è dovuto al fatto di essere stato considerato l’ottavo mese del calendario romano. Deriva infatti dal termine latino “october” che significa otto.

I suoi giorni furono sempre stati 31 ed sono diverse le ricorrenze che, nel corso dei tempi, sono state introdotte in questo periodo. Una di esse è la nota festa di Halloween.

Novembre

Stesso criterio dei due mesi precedenti, Novembre viene chiamato in questa maniera essendo il nono mese del calendario iniziale. Secondo quello attuale è invece l’undicesimo.

“Novermber” è il termine latino da quale deriva e all’inizio i giorni affidati a questo mese erano 29. I primi di novembre ricorre la festa dedicata ai Santi e ai defunti.

Dicembre

E siamo arrivati a dicembre che deve il suo nome per essere a suo tempo considerato il decimo mese; oggi è il dodicesimo e ultimo mese dell’anno. Il termine latino di provenienza era “decem“.

In questo periodo si assiste al solstizio d’inverno ed anche il mese dedicato alle feste natalizie; inoltre viene festeggiata anche la notte di San Silvestro, nell’ultimo giorno dell’anno.

Articoli correlati:

Se hai qualche curiosità da condividere sul perché i dodici mesi dell’anno si chiamano così, lascia un commento

Scrivi anche tu articoli su YouFriend. Scopri come!

Ti è piaciuto questo articolo?

Clicca sulle stelle per votare!

Media voto 5 / 5. Voti: 5

Grazie per aver votato...

Seguici sui social!

Lascia un commento

La tua email non verrà resa pubblica.

Membri attivi di recente
Foto del profilo di Annina
Foto del profilo di Andrea
Foto del profilo di Eisenheim
Foto del profilo di Maurizio
Foto del profilo di Alessandra
Foto del profilo di Mara
Foto del profilo di Write for Money
Foto del profilo di Friendbot
Foto del profilo di Jole Figliomeni
Foto del profilo di Jennifer79
Foto del profilo di Carotina Editor
Foto del profilo di Gianky63
Foto del profilo di favola
Foto del profilo di youfriend.it
Foto del profilo di salvatore maltese
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Ads Blocker Rilevato!!!

Sembra che tu stia utilizzando un ad blocker. Va bene. Chi non lo fa?

Ma senza entrate pubblicitarie, non possiamo continuare a rendere fantastico questo sito. Sul nostro network non ci sono banner invasivi o fastidiosi da compromettere la navigazione.

Disabilita Adblock su youfriend.it e supporta una navigazione internet per sempre gratuita.