Le scrittrici straniere più famose del mondo

0

Sai quali sono le scrittrici straniere più famose del mondo? Lo andremo a scoprire oggi! Non è stato affatto semplice fare una lista delle autrici diventate veri punti di riferimento per molti lettori, ma fra le tante apprezzate ne abbiamo scelte alcune per questo articolo.

Di seguito citeremo alcune delle donne letterarie che hanno avuto un grande successo per una o più opere da loro realizzate; alcuni dei loro libri saranno ricordati negli anni a venire per la particolare bellezza e successo.

Se ti interessa conoscere anche altri importanti nomi della letteratura, puoi leggere:

Le scrittrici straniere più famose

Agatha Christie

La scrittrice straniera più famosa del mondo è Agatha Mary Clarissa Christie, Lady Mallowan, conosciuta da tutti come Agatha Christie. Era una donna di nazionalità britannica (1890-1976) che scriveva testi anche per rappresentazioni teatrali.

Nacque da una famiglia borghese benestante e trascorse un’infanzia serena. La sua indole curiosa e la sua voglia di conoscere la portò imparare presto a leggere, a suonare il pianoforte ed il mandolino.

Il suo primo racconto s’intitola “The House of Beauty“, La casa dei Sogni e successivamente scrisse altri testi sul paranormale e sullo spiritismo. Leggendo alcuni testi si appassionò di gialli e scrisse il suo primo romanzo che ebbe un enorme successo, sulle avventure di Poirot.

Iniziò infatti così la serie di racconti dov’era coinvolto l’investigatore immaginario Hercule Poirot, di cui il primo romanzo della raccolta portava il titolo “Poirot a Styles Court“. Completò moltissimi altri capolavori, ma il suo libro più famoso risulta essere “Dieci piccoli indiani“.

I tanti successi la indussero a formare una società privata ” la Agatha Christie Limited” per custodire i diritti delle sue opere. Agatha Christie morì all’età di 85 anni per cause naturali ed è sepolta a Cholsey, un villaggio inglese.

Joanne Rowling

Ecco Joanne Rowling, tra le scrittrici straniere più note di sempre si trova colei che ha scritto la saga di Harry Potter. Una serie di romanzi iniziata nel 1995 e terminata 10 anni dopo nel 2007, rendendo l’autrice una delle donne più ricche del Regno Unito.

Alla tenera età di sei anni l’autrice scrisse il suo primo racconto sulla storia di Rabbit, un coniglio che si è preso il morbillo; fu l’inizio di altri romanzi fino a conoscere alcuni personaggi durante la scuola elementare che l’hanno ispirata alla “serie Potteriana“.

Scrisse anche un altro noto capolavoro intitolato “Gli animali fantastici: dove trovarli“, pubblicato nel 2001 e aggiornato nel 2017; in questo volume tratta gli animali magici che presenziavano nei racconti della grande saga.

Questi romanzi sono stati trasportati nel mondo del cinema con successi mondiali, infatti la serie dei romanzi di Harry Potter è inserita tra i libri più venduti al mondo, con una distribuzione di 450 milioni di copie. Ottenne molti premi e riconoscimenti.

Completò anche numerose opere letterarie con il pseudonimo di Robert Galbraith, molte sul genere giallo. Oltre alla sua fama per i libri è stimata anche per la sua lotta per la povertà, per i diritti umani, per la sclerosi multipla e impegnata in medici senza frontiera.

Emily Dickinson

Emily Elizabeth Dickinson è una delle poetesse di fama internazionale. Di nazionalità statunitense (1830-1886) è stata definita una scrittrice dal linguaggio semplice e brillante ed il suo libro di maggior successo è la raccolta di poesie dal titolo “Sillabe di seta“.

Non aveva molte amicizie e inizialmente non voleva professare la sua fede cristiana, ma durante un “movimento di risveglio protestante” si accorse di avere una predisposizione per la poesia e aveva idealizzato di diventare poetessa.

Era una donna riservata, senza svaghi e amava molto la natura; aveva però l’ossessione della morte. Iniziò ad indossare solo vestiti bianchi come simbolo di purezza e aveva deciso di non sposarsi; il suo compagno era una cane di razza Terranova.

Prima della sua morte, avvenuta per malattia, di Emily furono resi pubblici solo sette scritti. Quando ella morì, la sorella trovò in un cassetto moltissime altre poesie e fece in modo che venissero pubblicate tutte, anche se l’autrice era scomparsa.

A quell’epoca il suo modo di scrivere non era così gradito e per questo motivo non ricevette mai nessun riconoscimento. Dopo parecchi anni, invece, le sue opere ebbero un grande apprezzamento e venne considerata ” una delle poetesse più sensibili e rappresentative di tutti i tempi“.

Isabel Allende

Isabel Allende (wikiquote paal / Paal Leveraas – Isabel AllendeCC BY 2.0)

Una delle scrittrici più famose del mondo è Isabel Allende, nata nel 1942 a Lima, in Perù. Dal 2003 ha ereditato la cittadinanza statunitense ed è una autrice di argomenti riferiti ad eventi di vita delle donne, compresi quelli personali.

Nonostante la separazione dei genitori ha vissuta un’infanzia senza particolari problemi vivendo nella casa del nonno; fu qui che venne ispirata a scrivere il suo primo romanzo che ha avuto un grande successo, “La casa degli spiriti“.

Ebbe una vita sentimentale un po’ difficile con il primo matrimonio, durante la quale si dedicò al giornalismo, ma poi si risposò trasferendosi in California, dove vive attualmente. Nel 1988 ricevette il primo premio letterario.

Tre anni dopo mori la figlia di una rara malattia e la scrittrice si mise a scrivere dedicando anche un libro alla sua amata “Paula”. Successivamente partecipò a varie campagne di sensibilizzazione e completò altre opere, anche per ragazzi.

Una sua particolarità apprezzata è che usava un linguaggio “umoristico” nei suoi scritti. La sua fama continuò a crescere e nel corso degli anni fu premiata più volte. Nel 2013 fu pubblicato il suo primo romanzo giallo/thriller dal titolo “Il gioco di Ripper“.

Simone de Beauvoir

Altra tra le grandi scrittrici della storia è la parigina Simone Lucie Ernestine Marie Bertrand de Beauvoir (1908-1986) che fece parte anche della nota corrente di pensiero culturale chiamata esistenzialismo.

Nata da una ricca famiglia borghese si trovò, nei primi anni dalla sua infanzia, a fare i conti con la precarietà causata dalla bancarotta del nonno. Nonostante i disagi la sua passione per la natura e lo studio non mancarono.

Frequentò varie scuole e riuscì a laurearsi diventato un’insegnante e all’università conobbe colui che sarà il suo compagno sia nella vita che nella professione, ovvero lo scrittore e filosofo Jean-Paul Sartre.

Visitò molti paesi del mondo e divenne anche parte del movimento femminista. Il primo romanzo di Simone de Beauvoir uscì nel 1943 e s’intitola “L’invitata” divenuto famoso per la sua trama riguardante un terzo personaggio che s’intromette in una coppia indebolendo la stabilità.

Seguirono altri romanzi, racconti e soprattutto molti saggi; oltre ad una serie di 4 volumi “Memorie di una ragazza per bene“, dove l’autrice descrive la la sua vita privata e la realtà dell’ambiente francese di quei tempi.

Virginia Woolf

Tra le scrittrici britanniche più importanti del XX secolo si trova Adeline Virginia Woolf, nata Stephen (1882-1941), in quanto il padre era il noto autore e critico letterario Leslie Stephen.

A quei tempi le regole educative prevedevano di non frequentare la scuola e quindi fu la madre ad istruire lei ed il fratello Thoby; fin da piccoli manifestarono passione per la letteratura.

I primi successi iniziarono con le storie inventate da Virginia e Thoby scritte nel giornale “Hyde Park Gate News“. I suoi viaggi nei periodi di vacanza scaturirono altre idee per nuovi racconti.

Infatti uno dei suoi grandi successi usciti dai suoi pensieri vacanzieri fu “Gita al faro” pubblicato nel 1927. Gli eventi di morte che seguirono, colpendo la madre, la sorella ed infine anche il padre, segnarono momenti di grande depressione nella vita dell’autrice.

Scrisse diversi romanzi, racconti e saggi tradotti in 50 lingue diverse; la sua prima opera in assoluto uscì nel 1915 e portata il titolo “La crociera“. Nel 1940 scrisse il suo ultimo lavoro “Tra un atto e l’altro” e le sue crisi d’ansia, dovute anche agli abusi subiti, la portarono al suicidio.

Sophie Kinsella

Sophie Kinsella (Elena TorreCC BY-SA 2.0)

Tra le scrittrici straniere contemporanee più note si trova Sophie Kinsella, nata a Londra nel 1969, il cui vero nome è Madeleine Sophie Townley. Una volta laureata nel Collage di Oxford decise di riservare il suo tempo alla narrativa.

Con il pseudonimo di Sophie Kinsella firmò il suo primo romanzo di successo dal titolo “The Secret Dreamworld of a Shopaholic“, conosciuto in Italia come “I love shopping” composto da 10 volumi usciti tra il 2000 ed il 2019.

Nel 2009 questo capolavoro fu trasportato anche nel mondo del cinema con l’omonimo titolo. Tra i suoi scritti ci sono molti libri del genereChick lit” ovvero testi basati su argomenti che riguardano le donne giovani.

Nel corso degli anni scrisse anche romanzi per ragazzi e racconti di altro genere. Tra i suoi successi, oltre alla serie di “I love shopping” si ricordano il libro “Prima di tutto la famiglia” e “Sai tenere un segreto“.

Nel 1995 ricevette il premio letterario britannico “Betty Trask Award” destinato a giovani autori. Ad oggi risiede ancora a Londra con suo marito e cinque figli. Oltre a scrittrice è anche una stimata giornalista.

Rebecca Solnit

Rebecca Solnit con Christian Bruno (Charles Kremenak  – CC BY 2.0)

Altra tra le autrici letterarie di successo mondiale si trova la scrittrice statunitense Rebecca Sonit che ricevette vari premi grazie alle sue opere di diversi argomenti; dalla politica all’arte, alla natura, ai viaggi.

Frequentò scuole di diverse nazioni e infine si laureò in giornalismo presso un’università della California. Dal 1988 iniziò la sua carriera e dedico anche parte del suo tempo a difendere i diritti umani.

Oltre che impegnarsi per la violenza contro le donne e a interessarsi del cambiamento climatico. Nel 2009 uscì il primo libro di Rebecca Sonit, dal titolo “A Paradise Built in Hell: The Extraordinary Communities that Arise in Disaster” che ebbe un grande successo.

Altra notorietà arrivò con la pubblicazione nel 2014 di “Gli uomini spiegano le cose“; trattasi di saggi brevi che descrivono una tipologia di linguaggio maschile nei confronti delle donne.

Marguerite Yourcenar  

Ulteriore nome da ricordare tra le scrittrici più famose al mondo è Marguerite Yourcenar il cui nome originale è Marguerite Antoinette Jeanne Marie Ghislaine Cleenewerck de Crayencour ed è stata la prima donna ad essere eletta all’istituzione francese “Académie française“.

Nata a Bruxelles in Belgio nel 1903 da una famiglia nobile e morta in una contea del Maine, negli USA nel 1987. Presto orfana di madre visse in un comune francese assieme alla nonna.

A otto anni capì le piaceva molto leggere e pochi anni dopo volle imparare il latino ed il greco. All’età di 17 anni scrisse la sua prima opera, un libro di poesie dal titolo ” Le jardin des chimères (Il giardino delle chimere)”.

Iniziò così anche la stesura di alcuni romanzi e quello di maggior successo fu “Memorie di Adriano”, riferito alla vita dell’imperatore romano. Questo suo capolavoro fu anche premiato.

Scrisse altri volumi come “L’opera al nero” e “Come acqua che scorre”; oltre alla trilogia “Il labirinto del mondo” dove descrive una narrazione autobiografica. Tra le sue opere ci sono anche novelle e saggi.

Nina George

Di nazionalità tedesca ecco un’altra tra le scrittrici straniere più lette, stiamo parlando di Nina George, nata nella città di Bielefeld nel 1973. Vent’anni dopo iniziò a scrivere articoli per giornali.

Scrisse diversi libri con pseudonimi diversi, quali Anne West e Jean Bagnol ma il suo successo più grande e famoso in tutto il mondo fu “The Little Paris Bookshop, pubblicato nel 2013.

Di questo capolavoro ne furono vendute 500 mila copie e tradotto in 28 differenti lingue. Scrisse anche molti saggi e racconti e tra i suoi romanzi c’è anche quello dove descrive la paura della morte e i limiti che ne derivano.

Altre tra le scrittrici più famose del mondo

  • Almudena Grandes: scrittrice spagnola nata a Madrid nel 1960. Il suo libro più famoso “Le età di Lulù“.
  • Jane Austen: scrittrice britannica (1775-1817). Il suo capolavoro più noto “Orgoglio e pregiudizio“.
  • Emily Jane Brontë: scrittrice britannica del XIX secolo, scrisse un romanzo di enorme successo: “Cime tempestose“.
  • E.L. James: autrice inglese che nel 2011 scrisse la trilogia di “Cinquanta sfumature di grigio“, seguito da cinquanta sfumature di nero e di rosso.

Conosci altre scrittrici importanti da consigliare? Lascia un commento.

Scrivi anche tu articoli su YouFriend. Scopri come!

Ti è piaciuto questo articolo?

Clicca sulle stelle per votare!

Media voto 4.7 / 5. Voti: 10

Grazie per aver votato...

Seguici sui social!

Tag:
Lascia un commento

La tua email non verrà resa pubblica.

Membri attivi di recente
Foto del profilo di Annina
Foto del profilo di Andrea
Foto del profilo di Eisenheim
Foto del profilo di Maurizio
Foto del profilo di Alessandra
Foto del profilo di Mara
Foto del profilo di Write for Money
Foto del profilo di Friendbot
Foto del profilo di Jole Figliomeni
Foto del profilo di Jennifer79
Foto del profilo di Carotina Editor
Foto del profilo di Gianky63
Foto del profilo di favola
Foto del profilo di youfriend.it
Foto del profilo di salvatore maltese
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Ads Blocker Rilevato!!!

Sembra che tu stia utilizzando un ad blocker. Va bene. Chi non lo fa?

Ma senza entrate pubblicitarie, non possiamo continuare a rendere fantastico questo sito. Sul nostro network non ci sono banner invasivi o fastidiosi da compromettere la navigazione.

Disabilita Adblock su youfriend.it e supporta una navigazione internet per sempre gratuita.