Le migliori piante sempreverdi da giardino: quali sono e caratteristiche

👁 30 letture
1

Se sei appassionato della botanica oggi scopriamo insieme quali sono le migliori piante sempreverdi da giardino e le loro caratteristiche. Alcune si possono coltivare anche in vasi da tenere in casa o nel terrazzo

Sono arbusti che sanno resistere alle varie intemperie quando sono all’aperto e vengono chiamati alberi sempreverdi perché non perdono mai le foglie, neppure durante le stagioni più fredde.

Nei periodi con basse temperature possono affievolirsi, a volte ingiallirsi, oppure non fare fiori, ma le foglie rimangono attaccate. Ci sono specie che si presentano con il fogliame, altri invece possiedono degli aghi.

Articoli correlati:

Quali sono le migliori piante sempreverdi da giardino e caratteristiche

In questo elenco di piante sempreverdi da giardino sono menzionate anche alcune specie di arbusti che, se lasciati crescere naturalmente, possono raggiungere altezze elevate. Tuttavia si possono coltivare in vaso e curarli come bonsai.

Abete rosso

L’abete rosso, chiamato anche Peccio, è un albero sempreverde con aghi appuntititi, che può arrivare ad un’altezza di 40 mt. È molto diffuso nella catena montuosa delle Alpi ma cresce anche in molte zone europee.

Presenta una corteccia non molto grossa e di colore rossiccio, motivo da cui scaturisce il nome. I suoi strobili, che tutti conosciamo con il nome di “pigne” sono verdi all’inizio, ma maturando diventano rossi e poi marroni.

A volte questa grande pianta viene confusa con l’abete bianco, il pino e il larice. La differenza consiste nella forma e nel modo in cui gli aghi sono attaccati alla pianta.

Clivia miniata

Tra le più belle piante sempreverdi non può mancare la Clivia miniata, dalle lunghe foglie verde vivace, larghe 6 cm. ma che si sviluppano fino a 70 cm di lunghezza. I fiori nascono dalle radici.

Crescono a piccoli gruppetti e sono di un bellissimo color arancio. Si forma un piccolo insieme di rami che arrivano intorno a 50 cm di altezza. I frutti, invece, sono piccolo bacche di color rosso.

È una pianta che si può tenere anche in vaso e far cresce in appartamento. Una cosa da tener presente è che la pianta è velenosa in quanto contiene delle sostanze nocive se sono ingerite.

Corbezzolo

Una delle piante che durano tutto l’anno, è il Corbezzolo (Arbutus unedo). È uno degli alberi da frutto molto apprezzati per la sua caratteristica di colori: le foglie sempre vivaci, il bianco dei fiori e il giallo/rosso dei suoi frutti.

È una specie che si trova nelle zone del Mediterraneo e prende la forma di un piccolo cespuglio. Se si lascia crescere può raggiungere un’altezza intorno ai 10 metri. I fiori sono pendenti ed i frutti a forma di sfera.

Presenta una corteccia squamosa e il suo legno viene spesso utilizzato per accendere le stufe, ma ancor più apprezzato per cucinare i cibi nel caminetto; questo grazie al suo profumo piacevole e aromatico.

Edera

L’edera è una pianta sempreverde rampicante che si presenta con foglie alternate di color verde chiaro e solitamente si utilizza per ricoprire muri; infatti può raggiungere altezze di oltre 20 metri.

Una caratteristica dell’edera è che la prima fioritura avviene dopo 10 anni dalla sua nascita ed i frutti sono delle piccole bacche nere che vengono mangiate dagli uccelli durante i mesi più freddi.

Un arbusto simile è il Lauroceraso le cui foglie assomigliano alla pianta aromatica dell’alloro. Essendo anche il lauro una delle piante che non perdono mai foglie, viene spesso usato per fare recinti di siepi.

Eucalipto

Tra gli alberi che non perdono le foglie c’è l’Eucalipto (Eucalyptus globulus), originario dell’Australia, dove può svilupparsi anche fino oltre 40 mt. In Italia, invece, la sua massima altezza raggiungibile è intorno ai 20 mt.

Si presenta con una corteccia azzurrognola o giallognola, le foglie sono di colore verde con dei riflessi azzurri, i fiori sono bianchi e appariscenti ed i frutti hanno una forma conica grandi circa 2 cm.

L’eucalipto è una pianta molto utilizzata in erboristeria e medicina per il trattamento contro le malattie da raffreddamento, quali tosse, raffreddore, chiusura delle vie aree; in pratica come uso espettorante.

Euphorbia

Tra le piante sempreverdi da giardino troviamo anche l’Euphorbia, i cui fiori possono essere di colore giallo intenso o anche rosa. È un tipo di vegetazione che si trova nelle zone mediterranee.

Non cresce molto, infatti al massimo arriva a 120 cm. di altezza, inoltre non necessita di cure particolari, basta annaffiarla quando il terreno è secco. La fioritura è compresa tra gennaio ed aprile.

Si può trovare in diverse forme, cioè in piccoli alberelli, in forma arrampicante che ricopre muri e pareti o del genere erbaceo. Esistono alcune specie di Euphorbia nella tipologia di pianta grassa.

Ginepro

Una delle piante che non muoiono mai dal profumo molto intenso è il Ginepro, apprezzata anche per il particolare colore blu delle bacche. Inoltre, a rendere piacevole l’ambiente esterno, è utilizzata anche come spezia in cucina.

È un arbusto che non ha bisogno di grandi cure, infatti non necessita di molta acqua per cui può crescere anche in zone un po’ aride. Si mantiene bene se il clima è temperato e si nutre con acqua piovana.

Esistono molte varietà di Ginepro ed il suo legno è utilizzato anche per alleviare i dolori reumatici; inoltre ha altre qualità curative tanto da essere considerato anche un aiuto nella fisioterapia.

Magnolia

Altro bellissimo e profumato albero sempreverde da giardino e è la Magnolia, apprezzato per la sua spettacolare fioritura. Alcune specie di questa pianta possono crescere anche fino a 20 metri di altezza.

Ne esistono oltre 300 specie ma in Italia sono sei le più diffuse. Si presenta con foglie verdi di forma ovale, mentre i fiori sono molto grandi i cui petali sono composti a forma di calice e sono di colore bianco e rosa.

Dona la sua miglior bellezza se coltivata in un luogo non esposto totalmente al solo, meglio un po’ in penombra, umido e fresco. Nelle regioni prealpine trova il suo habitat ideale.

Palma nana

Tra le piante a cui non cadono mai le foglie si tova la Palma nana (Chamaerops humilis), conosciuta con in nome di palma di San Pietro. Si trova in molti giardini della macchia mediterranea.

Infatti ama molto le zone calde e teme le temperature invernali. Esistono due varietà di Palma nama, che si differenziano dal colore delle foglie; una le ha di color verde vivace, l’altra grigiastre.

Cresce come un piccolo cespuglio con un fusto di circa 10-15 cm. di diametro e può raggiungere un’altezza intorno ai due metri. La corteccia è di colore scuro da dove spiccano grandi foglie a forma di ventaglio.

Tasso

Un albero sempreverde appartenente all’ordine delle conifere è il Tasso (Taxus baccata). Si sviluppa dai 10 ai 20 metri di altezza con un fogliame verde intenso e con i rami che scendono.

In Italia questo tipo di vegetazione è presente nelle zone di montagna, nella bellissima Isola d’Elba, nel Gargano, nel territorio abruzzese, in alcune terre della Toscana, Sicilia ed in Sardegna.

Come altre piante, anche il Tasso presenta sostanze tossiche per l’essere umano ma alcune di esse vengono lavorate ed utilizzate nella medicina, come ad esempio contro il cancro al seno e alla prostata.

Sono molte altre le piante che rimangono verdi anche in inverno, come la felce, il filodendro, il gelsomino, il cedro del Libano, il pino silvestre e altre ancora che fanno parte della meravigliosa natura.

Conosci altre piante sempreverdi da giardino consigliate da aggiungere a questa lista? Lascia un commento.

Ti è piaciuto questo articolo?

Clicca sulle stelle per votare!

Media voto 5 / 5. Voti: 6

Grazie per aver votato...

Seguici sui social!

  • Ho un piccolo albero di limoni ma ci vuole tanto tempo perché produca i frutti

    Rispondi
Lascia un commento

La tua email non verrà resa pubblica.