Le basiliche e chiese più belle di Padova da visitare

0

Anche in Veneto si possono visitare città ricche di monumenti religiosi ed oggi andremo a vedere quali sono le basiliche e chiese più belle di Padova da visitare alle quali sono legati importanti personaggi.

Dentro a questi luoghi di culto religioso vengono custodi tesori inestimabili, sia per il significato che hanno che per il valore di cui sono circondati. Determinate reliquie hanno un senso estremamente profondo per i cattolici cristiani.

Andiamo ora a conoscere le più belle chiese cristiane padovane a cui far visita e a quali riferimenti di arte e di storia contengono.

Le basiliche e chiese di Padova più importanti da visitare

Basilica di Sant’Antonio di Padova

La più importante basilica di Padova è quella comunemente chiamata Basilica del Santo. Il nome completo “Pontificia Basilica Minore di Sant’Antonio di Padova e qui sono custodite le reliquie, tra cui la lingua, e la tomba di Sant’Antonio di Padova.

Questo edificio, situato poco lontano dal “Prato della Valle” risale al XIII secolo e in questo luogo, prima di sorgere la basilica, si trovava una piccola chiesetta con un adiacente convento francescano, dove Sant’Antonio soggiornò per circa due anni.

Si presenta con una forma a capanna e cinque grandi arcate disposte su una larghezza di 37 mt.; si possono vedere diversi stili, come il romanico della facciata, il gotico negli archi e il bizantino nelle cupole. Le dimensioni sono: lunghezza 115 mt., altezza 38,50 mt. larghezza 55 mt. nella crociera.

All’interno è composta da 3 navate e la pianta è a croce latina. Si possono visitare 14 cappelle che contengono oggetti di grande valore, numerosi monumenti di vari personaggi, decorosi altari, mausolei, reliquiari, chiostri, statue, dipinti e molti altri oggetti.

Basilica di Santa Giustina

Altra tra le più grandi basiliche di Padova è quella di Santa Giustina, davanti alla grande piazza del Prato della Valle. L’inizio della sua costruzione fu nel V secolo ma i lavori terminarono molti anni dopo, nel XVII secolo.

Questa chiesa, che appartiene allo Stato Italiano, è dedicata a Santa Giustina, una grande martire padovana, e all’interno è custodita la sua tomba. È larga 82 metri e lunga oltre 118 mt.; questa misura la classifica al 7° posto in Italia per la lunghezza.

È composta da tre navate in riferimento ai tre portali bronzei posti davanti. Si nota la struttura di mattoni e numerosi rosoni sui lati della chiesa, oltre che ad uno grande centrale. Lungo le navate si può accedere a moltissime cappelle.

Il pavimento è stato fatto nell’ultimo secolo di costruzione, in marmo con colorazioni rosso blu e giallo che producono effetti di luce spettacolare all’interno della chiesa. Da ammirare inoltre il bellissimo presbiterio, l’altare maggiore, l’arca di San Luca e molto altro.

Duomo di Padova

Conosciuto come il Duomo di Padova, si tratta della Basilica Cattedrale di Santa Maria Assunta. L’attuale edificio risale al XVI secolo e ne fece parte anche il famoso scultore e pittore Michelangelo Buonarroti. In questa basilica minore sono custoditi i corpi di tre grandi santi.

È tra le basiliche più belle di Padova da visitare e si trova in Piazza Duomo, nel centro storico della città. La prima cattedrale risale al IV-V secolo ma negli anni successivi fu molte volte modificata e ampliata. A lato della chiesa è situato il Palazzo Vescovile.

Non è molto grande come dimensioni e si presenta con tre navate, un transetto, un ampio presbiterio, varie cappelle e la pianta è forma di croce latina. È una chiesa dalla storia canonicale particolare in quanto considerata tre le più ricche e nobili d’Italia.

L’esterno sarebbe un po’ da sistemare ma la parte interna è molto luminosa e suggestiva, ricca di statue di vari personaggi e bellissimi affreschi e dipinti dei canonici e arcipreti che hanno avuto un collegamento con questa cattedrale patavina.

Basilica del Carmine

Basilica del Carmine (MM – CC BY-SA 3.0)

Tra i luoghi di culto cattolico di Padova si trova la Basilica del Carmine dedicata alla Beata Vergine del Monte Carmelo. Risale al XIII secolo ed è una chiesa molto visitata anche per la devozione che molti padovani e pellegrini riservano alla Madonna dei Lumini per i miracoli avvenuti in passato.

È situata vicino al Ponte Molino e si presenta con una facciata di pietra. Ci sono tre entrate ma spicca nel mezzo il grande portale sopra al quale sono poste tre bellissime statue dello scultore e architetto italiano Tommaso Bonazza.

L’interno è composto da una sola grande navata ai lati della quale si trovano numerosi archi che sostengono la grande cupola. Nello spazio racchiuso dagli archi sono poste delle piccole cappelline con immagini e statue di santi e decorosi altari. È ritenuta una delle chiese più belle di Padova.

Il pavimento è fatto di stupendi marmi policromi ed il presbiterio è posto dopo una scalinata; ivi si trova l’altare maggiore e la bellissima immagine della “Madonna di dietro Corte o dei Lumini”. Sia intorno all’abside che su tutte le pareti si possono ammirare grandi tele di famosi artisti del XVII secolo.

Santuario di San Leopoldo Mandic

Il santuario di San Leopoldo Mandic o chiesa della Trasfigurazione, gestita dai frati cappuccini. L’edificio attuale risale al XVI secolo ed è un luogo di culto importante e molto frequentato dai pellegrini in quanto custodisce la tomba di San Leopoldo Mandic.

La struttura assomiglia alle chiese francescane, distrutta durante la seconda guerra mondiale ma poi fortunatamente ricostruita, è situata a Padova, in zona Santa Croce. I frati in questi luoghi sono presenti da molti secoli.

È uno dei santuari più importanti e belli di Padova da visitare e si presenta con un’unica navata lungo la quale, nelle parti laterali, sono posti numerosi altari. Quando si raggiunge il grande presbiterio si può notare il maestoso crocifisso ligneo che risale al XIX secolo.

Questa bella chiesa padovana custodisce molte opere del cinquecento e seicento, oltre a statue e stupende tele quali la trasfigurazione di Gesù, l’incoronazione della Vergine, immagini di San Leopoldo e altre ancora.

Altre bellissime chiese di Padova da visitare

  • Il santuario dell’Arcella o chiesa di Sant’Antonino: custodisce la cella dove morì Sant’Antonio di Padova e le reliquie della Beata Elena Enselmini.
  • La cappella degli Scrovegni: costruita nei primi anni del XIV secolo ora è diventata sito museale; le mura interne sono dipinte dal famoso pittore Giotto.
  • Tempio della Pace o chiesa del Santissimo Nome di Gesù. È chiesa e anche sacrario in quanto custodisce i custodisce gli ossari dei caduti della seconda guerra mondiale.
  • Chiesa del Torresino o chiesa di Santa Maria del Pianto: risale al XV secolo ed è attorniata da nicchie che rappresentano le Virtù mariane.
  • Chiesa di San Gaetano o chiesa dei Santi Simone e Giuda: costruita nel XII secolo, contiene molti capolavori di pittori e scultori italiani.

Conoscete altre belle chiese di Padova a cui far visita? Lasciate un commento.

Ti è piaciuto questo articolo?

Clicca sulle stelle per votare!

Media voto 5 / 5. Voti: 12

Lascia un commento

La tua email non verrà resa pubblica.

Questo sito Web utilizza strumenti proprietari di terze parti che memorizzano file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie vengono usati per consentire il corretto funzionamento del sito (cookie tecnici), per generare report sull’utilizzo della navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno gli altri. Accettando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore e contribuisci alla sopravvivenza del sito! Cookie policy

TI STAI PERDENDO CONTENUTI DA TERZE PARTI COME GOOGLE E YOUTUBE A CAUSA DELLE TUE PREFERENZE SUI COOKIE!
Aiutaci a far sopravvivere il sito e mantenerlo gratuito per sempre! Clicca il seguente link per modificare le tue:
>>PREFERENZE COOKIE<<