Lago di Garda: Tra Storia e Paesi da visitare

La natura offre sempre panorami spettacolari e non si può fare a meno di conoscere una di queste bellezze naturali che è il Lago di Garda con i suoi paesi limitrofi.

Per questo oggi vorrei approfondire insieme a voi alcune informazioni che riguardano l’origine, la storia e le leggende del Lago di Garda e del suo territorio.

Innanzitutto è da specificare che il Lago di Garda, conosciuto anche col nome di Lago di Benaco, è il lago più grande d’Italia, ed i paesi e le città situate attorno al Lago di Garda lo rendono davvero spettacolare.

Da dove deriva il nome del Lago di Garda o Lago di Benaco

Dato che ogni cosa ha un suo nome, vediamo di capire da dove deriva il nome del Lago di Garda o Lago di Benaco.

La parola ”Garda” deriva del termine tedesco “warda” che significa “posto di guardia o posto di avvistamento” e prese l’attuale nome solo nel Medioevo quando fu costruita la città di Garda, uno dei luoghi situati sulla sponda del lago.

La parola “Benaco” invece all’inizio era Benacus, termine di origine celtica, che poi diventò Benaco nell’epoca romana. Era riferito alla superficie del lago che sembrava uno specchio quando veniva venerato dal dio Benacus o da una divinità devota al dio Nettuno.

Origine del Lago di Garda

Bisogna tornare indietro di circa 1,5 milioni di anni per risalire alla prima idea di origine del Lago di Garda, quando la superficie lacustre, che ora conosciamo, era soltanto una vasta valle sulla quale scorrevano due fiumi, il Chiese ed il Sarca.

Successivamente alcuni fattori di natura glaciale e fluviale diedero origine alla formazione del Lago di Garda.

Grazie anche ad alcune forze tettoniche, si è contribuito alla creazione di una consistente parete rocciosa che circonda buona parte del lago.

Le prime notizie circa l’origine vero e proprio del Lago di Garda risalgono ad oltre 15.000 anni fa, ovvero nell’era Paleolitica.

La forma del Lago di Garda

Ogni lago ha una propria delineazione e la forma del Lago di Garda sembra un imbuto, più stretto a Nord (settentrione) e più largo a Sud (meridione).

La struttura del Lago di Garda è formata da una superficie di 370 km², una larghezza di 16,7 km, una profondità di 346 m., una lunghezza di 52 km ed uno sviluppo costiero di 158 km.

Data la sua notevole estensione i paesi che si trovano sulla sponda del Lago di Garda interessano 3 regioni: Veneto – Trentino – Lombardia.

Storia del Lago di Garda

Molte sono le epoche che attraversarono questo territorio per cui la storia del Lago di Garda comprende molte fasi di sviluppo, di costruzione, di cadute dovute sia alle battaglie che ai terremoti, di innovazioni di ogni genere e di culture diverse.

Nel periodo tra gli anni 20 e 10 a.C. popoli romani occuparono la zona intorno al Lago e cominciarono a costruire case e strade.

Con la successiva pressione della cultura longobarda, furono innalzate anche molte chiese.

Grazie al Re d’Italia Beregerio I furono costruite molte fortezze, una delle quali è la Rocca di Garda, ricordata per la prigionia della donna delle leggende, la regina Adelaide.

Con l’arrivo degli Scaligeri, ricchi Signori veronesi, furono edificati maestosi castelli, tra cui uno dei più famosi è il “Castello Scaligero di Sirmione”.

Successivamente entrano i Visconti a gestire la zona del Lago, fino a che il territorio non passò nelle mani della Repubblica di Venezia, precisamente nel 1426, la quale fece nascere la famosa Magnifica Patria, ovvero un’unione politico-amministrativa di ben 42 comuni con capoluogo Salò, che fruttò risorse per 4 secoli, fino al 1797.

Dal 1803, inizio della guerra napoleonica, fino al 1849 data del termine della guerra di indipendenza, il Lago di Garda fu un territorio molto bersagliato e furono distrutte molte città tra cui anche Salò che ricominciò a prendere onore quando Mussolini, prendendo dimora alla Villa Feltrinelli, proclamò Salò capoluogo della Repubblica Sociale di Salò, nel 1943.

Da questo periodo in poi la zona è stata in continua evoluzione, con la costruzione di molti edifici e parchi giochi come il grande Gardaland, creando l’attrazione di molti turisti sia italiani che stranieri.

Sono molti i monumenti edificati nel corso della storia del Lago di Garda ed in ogni città o paese che lo circonda si possono ammirare davvero delle opere magnifiche.

Leggende sul Lago di Garda

Le leggende ormai si sa che fanno parte di molti castelli, ma non solo; infatti esistono anche varie leggende sul Lago di Garda, tra cui ne cito tre:

  1. Nella Punta di San Vigilio si trova lo scoglio della Stella. La leggenda racconta che all’inizio non si trattava di uno scoglio, ma di una bellissima ninfa di nome Stella della quale Vigilio, nipote del dio dei Boschi, se ne innamorò pazzamente.
    Lei però non ne voleva proprio sapere del suo amore e lo rifiutò in modo poco educato. Vigilio, preso dalla rabbia e dalla disperazione, reagì a questo rifiuto trasformando Stella in uno scoglio.
  2. Sull’Isola Trimellone vivevano due fratelli gemelli che si volevano così talmente bene che avevano deciso di non separarsi mai, neppure nel punto di morte.
    Ebbero la fortuna di invecchiare insieme così a lungo da essere chiamati Tremuloni e quando arrivò per uno dei due il momento di morire, decisero di lasciarsi inghiottire contemporaneamente dalle onde del lago che li trasformò in scogli uniti tra loro.
    Una variante della leggenda racconta un finale che prevede la trasformazione dei due uomini in due isole chiamate Trimellone e Olivo.
  3. Una tra le più menzionate è la leggenda di Rocca di Garda e della regina Adelaide. Sembra che questa regina sia esistita veramente nel 931, figlia del re di Borgogna Rodolfo II e di Berta Malaspina di Lucca.
    Si sposò con Lotario, re d’Italia, quando aveva soltanto 6 anni, obbligata dai genitori. Visse una vita tormentata che iniziò con la morte del marito trovato avvelenato.
    Una volta vedova, si fece avanti il marchese di Ivrea che la voleva dare in moglie all’amato figlio Adalberto. Adelaide però non accettò questa proposta ed il marchese, deluso ed infuriato, la torturò e la fece prigioniera nella torre di Rocca del Garda.
    Dopo pochi mesi, con l’aiuto di un’ancella e di un frate, la donna riuscì a scappare da un tunnel sotterraneo. Sul colle sopra il paese di Garda si può ammirare una roccia di strana forma collegata al ricordo della regina Adelaide.

Paesi sul lago di Garda

Sono passati molti anni da quando si raccolsero le prime notizie sull’origine, la storia e leggende del Lago di Garda, e dato che questo territorio si è molto sviluppato ora andiamo a conoscere qualche caratteristica dei paesi sul Lago di Garda da visitare.

Come dicevo prima, i paesi che si trovano vicino il Lago di Garda sono suddivisi sulle sponde di diverse regioni: Veneto, Trentino e Lombardia.
Ne cito alcuni, ma ce ne sono tanti altri di piccoli paesini con caratteristiche particolari.

Paesi del Lago di Garda sulla sponda veneta

Peschiera del Garda

Partendo dal sud, uno dei Paesi sulla sponda veneta del Lago di Garda si chiama Peschiera del Garda e si trova in provincia di Verona. Vi sono oltre 10.000 abitanti definiti “arilicensi”.

In questo comune si trovano due dei più importati siti palafitticoli preistorici delle Alpi, che nel 2011 sono stati considerati patrimoni dell’Unesco, assieme anche alla Fortezza di Peschiera entrata a far parte dell’Unesco nel 2017.
Intorno alla zona storica di Peschiera si trova una muraglia che ha modificato il percorso del fiume Mincio.

La storia racconta che sul guado del Mincio, il papa Leone I abbia bloccato Attila, soprannominato “il flagello di Dio”.

È un paese ricco di fortezze e possenti monumenti ma qui si può trovare anche il noto parco divertimenti Gardaland”.

Anche il centro storico merita di essere visitato, soprattutto se si ha voglia di passeggiare tra i vicoli dove ci stanno negozi, chiese e palazzi e per chi volesse vedere la spiaggia, è possibile anche effettuare un giro in battello che fa soste in alcuni borghi e spiagge della zona.

Lazise sul Garda

Un piccolo paese molto antico è quello di Lazise sul Garda. Conta circa 7.000 abitanti ed è situato in provincia di Verona vicino al Monte Baldo. Il suo nome deriva dal latino “lacus” che significa “villaggio lacustre”.

All’inizio era un territorio di palafitte e per molti anni fu occupato da re tedeschi fino a quando arrivò la ricca famiglia degli Scaligeri che decise di recintare il paese con una muraglia.

Nel 1866, nel periodo del Risorgimento, il paese di Lazise fu inserito nel Regno D’Italia. Fu inoltre costruita una rocca e una darsena, che si possono visitare.

Da non tralasciare è il grande castello di Lazise con 5 torri, costruito intorno al XI secolo per ripararsi dagli attacchi degli Ungari. Anche altri edifici meritano una visita, come la Villa di San Zeno e Villa de Beni, la chiesa dei Santi Zeno e Martino, la chiesa di San Nicolò e la massiccia Dogana Veneta dove si notano le maestose arcate.  

Bardolino

Il paese di Bardolino è situato sulla riva est del lago di Garda, in provincia di Verona, con circa 7.200 abitanti. Posizionato alla base delle colline moreniche. Il nome deriva da un termine latino/celtico bardus” che significa “cantore”.

Molti reperti di epoca romana sono stati trovati in questa zona, oltre a numerose pietre con iscrizioni che risalgono all’età repubblicana (tra il 509 a.C. ed il 27 a.C) e neo imperiale (I secolo a.C. e V secolo d.C.) che sono tenute in custodia presso il museo lapidario maffeiano.

Questa è una località famosa per il noto vino rosso “Bardolino” e Rosè Chiaretto.
Tra i suoi monumenti principali si ricorda la chiesa romanica di San Severo che mostra particolari affreschi sull’apocalisse, la chiesa di Santa Maria di Cisano, il grande castello Scaligero di Bardolino con la vicina torre merlata ed infine il museo dell’Olio d’Oliva composto da 9 sale.

È consigliata anche una serena passeggiata lungo il lungomare, dove c’è un ampio panorama sul lago che permette di vedere bellissimi tramonti. Anche il centro storico merita una sbirciata, tra vicoletti ed edifici di vario stile.

Garda

Anche il pittoresco paese di Garda è in provincia di Verona e contiene circa 4.130 abitanti chiamati “gardesani”. Situato lungo la riviera degli Ulivi ai piedi della Rocca è il paese che ha dato il nome al Lago di Garda. Morfologicamente si allunga a nord est dando origine alla penisola composta da Punta San Vigilio e Baia delle Sirene, località conosciute per le leggende sopra citate.

Questa località custodisce reperti dell’epoca romana, come monete – lapidi – sculture. Oltre alla famosa Rocca di Garda si può ammirare l’Eremo di San Giorgio, il Palazzo dei Capitani, Villa Canossa e Villa Albertini, la chiesa di Santa Maria Assunta.

Le passeggiate sul lungomare raggiungono anche il piccolo porto dove sono posteggiare piccole imbarcazioni e offre tramonti panoramici.

Torri del Benaco

Altro paese veronese è Torri del Benaco con circa 3.000 abitanti, le cui origini risalgono all’età del bronzo Questa località, intorno al I secolo a.C. entrò a far parte dell’Impero Romano. Il nome deriva dalla presenza di 3 torri collocate nel paese.

Anche questo luogo è recintato da una fascia muraria fatta costruire dai Goti e dai Longobardi. La città iniziò ad evolversi bene e a prosperare fino al VI secolo quando arrivano pestilenze e carestie che colpirono gravemente la popolazione.

Ora in questo paese turistico possiamo ammirare il maestoso Castello Scaligero di Torri del Benaco, dentro al quale si può visitare anche il Museo etnografico che si sviluppa in 9 sezioni, tra cui la prima sala da pesca di acqua dolce sorta in Italia e la serra dei Limoni; la Chiesa di San Pietro e Paolo.

Ci si può concedere una bella passeggiata attraversando il Ponte tibetano.
Poco lontano, nel piccolo paesino di Pai si possono visitare le Grotte La Tanella, che è un posto adatto anche ai bambini.

Malcesine

Sempre sulla sponda veneta del Lago di Garda troviamo il paese di Malcesine, un borgo piccolo ma molto accogliente in provincia di Verona che conta circa 3.600 abitanti. Essendo una località molto turistica le fu donato il riconoscimento turistico-ambientale Bandiera Arancione da parte del Touring Club Italiano.

Il nome originale “Manessicelles” risale all’anno 844 in quanto fu notato nel testamento dell’Arcidiacono Pacifico che sembrerebbe significare “ai sepolcri dei morti” dovuto al ritrovamento di alcune sepolture in zona.

Una delle maggiori attività di questo luogo è la coltivazione dell’ulivo, infatti ogni anno vengono piantate 24 nuove piante.

A Malcesine si possono visitare ben 7 chiese tra cui la chiesa di Santo Stefano Protomartire del VIII secolo, il palazzo dei Capitani del Lago rifatto in stile gotico veneziano nel XV secolo e il castello medievale Scaligero di Malcesine che possiede una campana, forgiata nel 1442, dove si può vedere un facsimile dello stemma conferito a questo paese.

Si può ammirare anche il piccolo porto e per gli appassionati della montagna c’è una funivia che porta sul Monte Baldo.

Paesi del Lago di Garda sulla sponda trentina

Torbole

Ora varchiamo la soglia dei paesi del Lago di Garda sulla sponda trentina dove troviamo il borgo storico di Torbole le cui abitazioni sono disposte sulla sponda del lago a forma di anfiteatro e conta circa 6.500 abitanti.

Questa località è stata visitata anche dal poeta Goethe che fu colpito dal porticciolo con gli edifici della Vecchia Dogana, la casa Breust, il pittoresco e particolare centro storico e la casetta del Dazio.

Per chi è appassionato di windsurf, vela e altri sport acquatici questo luogo è l’ideale dato che si trova in una posizione dove il vento è sempre presente.
Per gli amanti della montagna, invece, il paese di Torbole prevede sentieri per passeggiate e numerosi percorsi per mountain bike.

Riva del Garda

Uno paesi più belli da visitare sul Lago di Garda è senza’altro Riva del Garda, con circa 17.400 abitanti situato nella provincia autonoma di Trento.

Nel paese di Riva, che al’inizio ero denominato Ripa, sono passati molti popoli nel corso degli anni, tra cui i Roman, Etruschi, Galli, Goti, Longobardi che hanno portato notevoli innovazioni e sviluppato il commercio.

Ci sono molte cose da vedere a Riva del Garda, tra cui la Chiesa arcipretale di Santa Maria Assunta, la chiesa dell’Inviolata, la centrale elettrica, il Vittoriale di G. D’annunzio, la torre Apponale, il Museo Alto Garda che ha una parte riservata alla pittura e altri monumenti di varia natura.

Paesi del Lago di Garda sulla sponda lombarda

Limone sul Garda

Tra i paesi sulla sponda lombarda del Lago di Garda si trova un piccolo paesino con all’incirca 1.174 abitanti e si chiama Limone sul Garda, in provincia di Brescia.

Famoso per l’olio d’oliva e per le limonate, e dato che in questa località crescono molte piante di limoni, questo frutto diede il nome al paese. All’inizio il nome era Limone San Giovanni, poi nel 1905 divenne Limone Sul Garda.

Questo borgo fu nominato nell’opera “Viaggio in Italia” di Johann Wolfgang von Goethe quando trascorse una permanenza lungo la riviera gardesana.

Da visitare sicuramente è la limonaia, nonché la Chiesa di San Benedetto abate e la Chiesa di San Rocco.

Salò

Un altro tra i paesi più belli e da vedere assolutamente sulla riviera lombarda del Lago di Garda è Salò con circa 10.500 abitanti, ed è stato il capoluogo della Magnifica Patria.

Questo territorio si trova tra i Colli Morenici e il Monte San Bartolomeo.

Il nome sembra derivare da “salodium” che indicavano le grandi stanze delle ville presenti nella zona nell’epoca romana. Altra ipotesi era sul nome è che possa provenire da “salus”, cioè salute, in quanto nel corso della conquista alpina questo paese fu utilizzato come casa di cura da parte delle legioni romane.

Un’opera di architettura religiosa da visitare è il Duomo di Salò dentro al quale si possono ammirare anche tele di grandi pittori, tra i quali Romanino, Paolo Veneziano, Zenone Veronese e altri vari affreschi; iInoltre meritano una visita anche molti palazzi importanti tra i cui il palazzo di podestà della Magnifica Patria e la biblioteca dell’Ateneo.

Desenzano del Garda

Il più grande dei paesi del Lago di Garda è Desenzano, con 29.300 abitanti, situato in provincia di Brescia. Il nome sembra derivi dal latino “Decentius”, che era in nome del proprietario della grande villa romana del IV secolo presente nella zona.

Questo territorio fu gestito da molti personaggi di epoche diverse, iniziando dall’epoca preistorica e Romana per proseguire al Medioevo, all’Epoca Veneta, Epoca Napoleonica, Epoca Austriaca.

Da visitare sicuramente è il Duomo di Desenzano con i suoi meravigliosi affreschi e tele, il castello di Desenzano, il porto vecchio, la Villa romana che contiene il museo archeologico, e altro ancora.

Sirmione

Anche Sirmione, tra i paesi più belli da non perdere, si trova in provincia di Brescia e conta circa 8.200 abitanti sviluppandosi lungo una penisola all’interno del Lago di Garda, lunga 4 km, definito la “perla del lago”.

Due sono le ipotesi di derivazione del nome: dal termine greco syrm, (coda o strascico) o dal gallico sirm ( albergo), ed one (acquatico).

Come Desenzano, anche Sirmione fu sviluppata ed industrializza nel corso di varie epoche ed è ricca di chiese e momenti storici tra i quali la Chiesa di Sant’Anna, la chiesa di Santa Maria della Neve, Il palazzo Maria Callas, la Villa Meneghini, il castello Scaligero di Sirmione, le grotte di Catullo e altre opere ancora, nonché le bellissime spiagge.

Molti sono i posti che la natura ci mette a disposizione, ed il Lago di Garda con tutti i suoi paesi limitrofi, molto particolari e ricchi di storia e di leggende ci possono donare davvero vacanze e momenti di relax girando per borghi, vicoli, montagne, lago e colline. Buon viaggio.

Sei mai stato nei dintorni del Lago di Garda? Raccontami la tua avventura e i posti più belli e spettacolari da visitare!

Ti è piaciuto questo articolo?

Clicca sulle stelle per votare!

Media voto 4.8 / 5. Voti: 11

By Annina

Ciao, sono Annina, manager della community di youfriend.it. Amo la natura, la musica, i colori, le emozioni... amo le sfumature che dipingono la vita!

2 commenti su “Lago di Garda: Tra Storia e Paesi da visitare

  • rosariapia

    bellissimi posti per passare la vacanza e compliment per il sito

    • Annina

      sono posti che piacciono molto anche a me …. 🙂 e grazie per il complimento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Youfriend.it è un social network italiano attivo dal 2007 che offre servizi gratuiti alla community. Registrandoti potrai gestire il profilo, partecipare alle diverse attivita come: scrivere articoli, chat gratis, forum e creare o unirti a gruppi d’interesse per conoscere ragazze e ragazzi da tutta Italia e fare nuove amicizie.

Cresciamo insieme

Il network di youfriend è Gratis al 100%, supportalo offrendoci un caffè. Utilizzeremo le donazioni per migliorare la community!

Questo sito Web utilizza strumenti proprietari di terze parti che memorizzano file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie vengono usati per consentire il corretto funzionamento del sito (cookie tecnici), per generare report sull’utilizzo della navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno gli altri. Accettando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore e contribuisci alla sopravvivenza del sito! Cookie policy