Come trovare la Sitemap di un sito web

0

Quando vogliamo controllare quanti URL sono presenti su un sito o blog, la prima cosa da fare è andare a controllare se vi è presente una sitemap.

Prima di mostrarti come trovare la sitemap di un sito, però, bisogna aprire una parentesi breve su cos’è una sitemap. Se invece sei interessato a come creare una sitemap o come invarla a google dai un’occhiata a questo articolo: WordPress: come creare una sitemap e inviarla su Google Search Console

Cos’è una sitemap?

La sitemap o mappa di un sito web, serve a creare una lista in ordine gerarchico di tutte le pagine presenti su di esso. Ad oggi è molto importante possederne una sul proprio dominio, poiché aiuta notevolmente l’attività di scansione da parte dei bot (crawler) dei motori di ricerca, come Google, Bing, Yahoo, etc.

In sostanza, la sitemap aiuta l’indicizzazione di un sito web inviando gli indirizzi scansionati, che verranno poi mostrati nei risultati di ricerca di Google e simili.

Fra le prime azioni compiute da un esperto di SEO, ci sarà quella di verificare lo stato di ottimizzazione di un sito, confrontando la sitemap con gli indirizzi web effettivamente indicizzati, in questo modo si otterranno le basi per agire e aumentare la visibilità su Google e gli altri motori.

Come trovare la sitemap di un sito web?

Per trovare la sitemap di un sito web ci sono diversi metodi. Solitamente è disponibile nella root del sito, quindi, il modo più efficace di reperirla è quella di inserire nella barra indirizzi, subito dopo la home, “/sitemap.xml“.

Esempio: www.sitoweb.it/sitemap.xml

Se così facendo non produce nessun risultato, potresti provare a cercare la sitemap nel file “robots.txt” del sito, il quale generalmente indicata al suo interno l’URL dove è situata.
Quest’ultimo, infatti, suggerisce ai crawlers cosa scansionare e no sul portale, ed è possibile trovare anch’esso nella root del sito: www.sitoweb.it/robots.txt

Posso cercare la sitemap attraverso google o bing?

Difficile recuperare la sitemap di un sito utilizzando un motore di ricerca, poiché non dovrebbe essere indicizzata, ma avere solo i permessi per essere scansionata.
Molti siti basati su wordpress, che utilizzano plugin SEO, hanno di default il noindex, follow per la sitemap, restituendo difatti l’errore in Google Search Console: No: “noindex” rilevato nell’intestazione HTTP “X-Robots-Tag”.

Perché alcuni sinti hanno più di una sitemap?

I siti come quelli che utilizzano WordPress+ plugin SEO, potrebbero creare più sitemap per agevolare il compito di scansione in caso di un numero elevato di URL. Come ad esempio il plugin Yoast SEO, che reindirizza sotto /sitemap_index.xml creandone diverse per le pagine, articoli, categorie, tag e autori.

Questi erano alcuni metodi per trovare la sitemap su un sito web, ne conosci di altri? Lascia un commento.

Scrivi anche tu articoli su YouFriend. Scopri come!

Ti è piaciuto questo articolo?

Clicca sulle stelle per votare!

Media voto 5 / 5. Voti: 1

Grazie per aver votato...

Seguici sui social!

Lascia un commento

La tua email non verrà resa pubblica.

Membri attivi di recente
Foto del profilo di Annina
Foto del profilo di Andrea
Foto del profilo di Eisenheim
Foto del profilo di Maurizio
Foto del profilo di Alessandra
Foto del profilo di Mara
Foto del profilo di Write for Money
Foto del profilo di Friendbot
Foto del profilo di Jole Figliomeni
Foto del profilo di Jennifer79
Foto del profilo di Carotina Editor
Foto del profilo di Gianky63
Foto del profilo di favola
Foto del profilo di youfriend.it
Foto del profilo di salvatore maltese
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Ads Blocker Rilevato!!!

Sembra che tu stia utilizzando un ad blocker. Va bene. Chi non lo fa?

Ma senza entrate pubblicitarie, non possiamo continuare a rendere fantastico questo sito. Sul nostro network non ci sono banner invasivi o fastidiosi da compromettere la navigazione.

Disabilita Adblock su youfriend.it e supporta una navigazione internet per sempre gratuita.