Guida: Come fare la pulizia della lavatrice bene

👁 41 letture
0

E’ strano ma anche la lavatrice, che utilizziamo per lavare gli indumenti, necessita a sua volta di essere pulita. Pulire la lavatrice è necessario per il mantenimento dell’elettrodomestico e per garantire ottime prestazioni di lavaggio.

La manutenzione e la salvaguardia dei beni nel corso degli anni, garantisce una vita più duratura nel tempo. Le parti che devono essere trattate, e quindi disinfettare, sono quelle relative al passaggio dell’acqua (acqua in entrata ed acqua in uscita).

Sono presenti, all’interno dell’apparecchio, alcune parti, di filtraggio che si sporcano facilmente al passaggio dell’acqua, in quanto trattengono dei residui presenti nell’acqua stessa.

Lo scopo dei filtri è quello di trattenere e mantenere questi residui; Il filtro non può mantenere ogni residuo, alcuni giungeranno all’interno dell’elettrodomestico, fino al cestello, favorendo cosi la creazione di avanzi (un accumulo di residui) che col tempo posso portare anche la presenza di cattivi odori, per il bucato. 

Inoltre, anche la presenza di calcare, intesa come concentrazione residuale nell’acqua stessa che si diversifica in base a località diverse di un territorio, va a favorire la formazione di sporco, all’interno dei vari segmenti presenti nell’elettrodomestico.

L’acqua una volta immessa nella lavatrice, attraverso la pompa di carico, inizierà un suo percorso, all’interno delle varie componenti dell’elettrodomestico (cestello, guarnizioni, cassetto del detersivo, manicotti) e unita col detersivo, sarà versata fuori per mezzo della pompa di scarico.

Durante tutto questo percorso non tutto lo sporco verrà eliminato, ci sarà sempre una parte di residuo che andrà ad accumularsi, e depositarsi nelle superfici di tali componenti. Una buona manutenzione ordinaria dell’elettrodomestico, va a garantire una maggiore efficienza e la riduzione dei consumi.

Le parti che andrebbero igienizzate sono:

  1. Tubo di carico lavatrice;
  2. Cassetto detersivo;
  3. Filtro lavatrice;
  4. Guarnizione lavatrice;
  5. Parti interne lavatrice.

Il tubo di carico della lavatrice, il cassetto, i vari filtri e guarnizioni andranno tutti smontati e ripuliti magari utilizzando aceto e bicarbonato.

E’ consigliabile pulire più a fondo, anche con utilizzo di stracci queste componenti poiché essendo zone “umide” è facile che si vada a formare la muffa. Per igienizzare le parti interne, invece, si consiglia un lavaggio a vuoto a 90° C, le temperature alte garantiscono, specie se unite con aceto e bicarbonato, un’azione sterilizzante.

Sei in cerca di una nuova Lavatrice economica?

E tu come mantieni pulita la tua lavatrice? Quali prodotti usi? Lascia un commento!

Ti è piaciuto questo articolo?

Clicca sulle stelle per votare!

Media voto 4 / 5. Voti: 3

Grazie per aver votato...

Seguici sui social!

Lascia un commento

La tua email non verrà resa pubblica.