Cecil Court Road la via dei libri a Londra

0

Le librerie sono luoghi affascinanti e a Londra, capitale dell’Inghilterra, vi è la via delle librerie, Cecil Court Road. Questi luoghi colmi di libri sono uno dei miei posti preferiti; adoro girare tra gli scaffali, prenderne un libro e osservarlo. Aprirlo e sentire l’odore della carta, leggere la trama e tenerlo in mano.

Cecil Court Road è una delle strade più antiche di Covert Garden ed è risalente alla fine del XVII secolo. È una strada pedonale ricca di vetrine vittoriane e unisce Charing Cross Road e St Martin’s Lane.

Fin dal 1930 è famosa come la via delle librerie, a volte è stata usata come location come set cinematografico. In questa via vi sono circa una ventina di librerie di seconda mano ma anche prime edizioni, libri da collezione e un negozio di antiquariato.

Si trovano esperti in prime edizioni moderne, collezioni di libri per bambini, anche prime stampe. Oltre a mappe e atlanti rari, francobolli e stampe antiche vi è inoltre una contemporanea galleria d’arte, nonché negozio di argento antichi.

Cecil Court Road è nominata anche “fila dei librai ” in quanto qui vi è possibile trovare varie prime edizioni, tra cui quella del Giovane Holden, di Harry Potter, o anche i libri di Agatha Christie, di Arthur Conan Doyle e altri ancora.

Alcuni libri a volte sono anche autografati ma non sono abbordabili per via del prezzo. All’interno di questi negozi è possibile fare un’esperienza di shopping diversa infatti si possono trovare tantissimi oggetti antichi e da collezione.

Storia della Cecil Court Road – la via dei libri a Londra

Si pensa che la Cecil Court Road, la via dei libri a Londra, deve il suo nome a Robert Cecil, primo conte di Salinbury, cortigiano e consigliere della regina Elisabetta I.

Nel 1735 gran parte di questa strada fu rasa al suolo e la causa fu quasi sicuramente un incendio doloso provocato dalla signora Colloway, un esercente del luogo, che in quegli anni gestiva un negozio di brandy/bordello di strada.

Secondo quanto giunge dai racconti dell’epoca, la signora comprò un accendino, svuotò le botti di brandy che aveva assicurato e poi prima di mettersi bere con gli amici lì vicino, per avere un alibi, diede fuoco al liquore dando inizio all’incendio che causò la distruzione degli edifici vicini. La donna però fu assolta dall’accusa di incendio doloso.

Gli edifici furono man mano ricostruiti, e gli attuali stabili che si trovano su questa strada risalgono alla metà/fine del 19simo secolo, in piena epoca Vittoriana.

Attualmente la strada è ancora proprietà della famiglia Cecil e gli attuali edifici che sono sulla via sono stati progettati 1894 durante il mandato del primo ministro britannico Robert Gascoyne-Cecil, terzo marchese di Salisbury . Ad oggi questo viale fa parte del Jubilee Walkway e la più vicina stazione della metropolitana è Leicester Square .

Altre informazioni su Cecil Court Road di Londra

La particolarità di questa via è che le facciate dei negozi da oltre un secolo sono rimaste invariate. Girare in questo posto equivale a tornare indietro nel tempo, tra libri antichi e negozi davvero unici. Sembra inoltre sia stata fonte d’ispirazione per Diagon Alley di Harry Potter.

Lungo questa via si trova una placca che evoca la residenza di Mozart risalente al 1764, fu la sua abitazione quando aveva otto anni ed era in tournée in Europa. Secondo alcuni studiosi, Mozart compose in questo luogo la sua prima sinfonia.

La targa è stata installata nel settembre del 2011 dalla Cecil Court Traders ‘Association e si trova al civico numero 9.

Cecil Court Road e il cinema

Questo paese era un importante centro dell’industria cinematografica britannica antica infatti la strada è qualche volta chiamata “Flicker Alley”. La prima compagnia cinematografica arrivò in questo posto nel 1897, l’anno successivo alla prima dimostrazione di film in movimento nel Regno Unito.

‘Flicker Alley’ era famoso per essere il luogo in cui acquistare o noleggiare un film a Londra. È stata la sede della prima concentrazione nel Regno Unito di attività legate al cinema.

Il nome della società americana di distribuzione di film e DVD, la Flicker Alley nata nel 2002, è un omaggio alla storia di Cecil Court Road e nel dicembre del 2012 è stata fissata una targa che celebra “Flicker Alley” e il suo importante ruolo nell’industria cinematografica britannica.

Le librerie della via dei libri di Londra

La libreria Marchpane specializzata in narrativa per ragazzi, che fu aperta nel 1989, propone un’ampia scelta di illustrati. I grandi classici tra cui Peter Pan, Il mago di Oz, Il leone, la strega e l’armadio e tantissimi altri ancora. Ma le opere di punta sono quelle di Lewis Carroll, le prime edizioni di Alice nel paese delle meraviglie, ma anche le edizioni illustrate, le copie rare ed inoltre quelle introvabili.

Vi è poi Pleasures of Past Times che è specializzata in libri e oggetti musicali, poi vi è Watkins Books dedicata all’esoterismo, poi Tindley & Chapman e diverse altre ancora.

E’ senza dubbio un luogo magico e ricco di storia sia per gli amanti dei libri, sia del cinema ma anche della musica classica, da visitare assolutamente se si amano le atmosfere da altri tempi.

È una parte di mondo che da l’impressione di essere un angolo nascosto, un luogo del passato all’interno di Londra. Inoltrandosi nella via laterale si ha la sensazione di essere in un piccolo mondo che assomiglia ad un set di un film.

Video Cecil Court

Ti piacerebbe visitare Cecil Court, la via dei libri di Londra? Lascia un commento.

Ti è piaciuto questo articolo?

Clicca sulle stelle per votare!

Media voto 4 / 5. Voti: 2

Grazie per aver votato...

Seguici sui social!

Lascia un commento

La tua email non verrà resa pubblica.