Automobile: chi l’ha inventata, storia e progresso

I mezzi di trasporto sono il frutto di studi e grandi menti; oggi andiamo a scoprire chi ha inventato l’automobile, la storia e lo sviluppo di questo oggetto ormai indispensabile per spostarsi.

In altri articoli è descritta l’invenzione della locomotiva a vapore l’evoluzione dei treni e della bicicletta, mentre in questo conosceremo la nascita e il progresso del diffusissimo veicolo da trasporto.

Chi ha inventato l’automobile

Se ti sei chiesto chi ha inventato l’automobile, come la conosciamo adesso, ecco la risposta! Fu l’ingegnere tedesco Karl Benz (1844 – 1929) che ha realizzato la prima autovettura con motore a scoppio, alimentata a benzina e brevettata nel 1886.

La prima auto della storia, che ha iniziato a circolare, fu la “Patent Motorwagen“, nota anche con il nome di “Velociped“. La parola “automobile” deriva da termini francesi, greci e latini, e significa “ciò che si muove autonomamente“.

Karl Benz e la sua prima Patent Motorwagen

Storia dell’automobile

Karl Benz inizio a lavorare come apprendista presso alcune aziende di meccanica, e nello stesso tempo approfondiva i suoi studi in questo settore. Conobbe anche una nota esperta di auto, Bertha Ringer, che divenne sua moglie.

Oltre ad essere la sua sposa, Bertha Benz fu la prima donna a guidare un veicolo a motore. Insieme aprirono una nuova società, che purtroppo affrontò anche anni difficili e momenti di vera crisi.

L’ingegnere, quindi, per provare a non cadere nel fallimento, si dedicò alla ricerca di altre innovazioni. Le sue ricerche trovano interesse nei motori a gas, che potevano raggiungere grandi successi nel mondo.

Con il passare degli anni le sue sperimentazioni vennero sempre più perfezionate e apprezzate, sia nella potenza dei motori, che nella carrozzeria e nei componenti. Nel 1893 idealizzò la Benz Viktoria (come da foto qui sotto riportata).

Le prime autovetture – storia e sviluppo

Inizialmente ci si poteva spostare con un mezzo che assomigliava molto ad un carro, ed era alimentato da un motore a vapore; idea derivante da un progetto di Leonardo da Vinci, ma realizzata da un inventore francese nel 1769.

La velocità che poteva sostenere questa carrozza era di 3,2 km/h. Ma nel 1839 lo scozzese Robert Anderson inventò l’auto elettrica che funzionava con batterie ricaricabili.

Nel 1892 fu sperimentato il funzionamento del motore diesel, ideato dall’ingegnere tedesco Rudolf Diesel. Nel 1984 invece fu fondata la prima fabbrica di automobili in Italia, e precisamente a Padova nel 1894.

Erano oggetti che costavano molto ma nonostante questo ci fu una grande richiesta e l’azienda di Karl Benz iniziò a produrre una certa quantità di mezzi. Ma agli inizi del XX secolo qualcosa cambiò.

Nel 1913 l’ingegnere Henry Ford progettò la realizzazione delle auto tramite una catena di montaggio con pezzi fatti in serie, quindi una buona parte del lavoro manuale veniva sostituita dai macchinari.

Questo permise di ridurre notevolmente il costo della vettura e ciò diede la possibilità di poterla acquistare anche da coloro che prima non potevano permetterselo, tanto da espandersi ovunque.

Componenti dell’automobile

I componenti principali di una macchina sono:

  • Telaio: la struttura che collega tutti le parti dell’auto
  • Motore: indispensabile per il funzionamento del mezzo e formato dal sistema di alimentazione e raffreddamento
  • Frizione, che fu applicata nel 1899, oltre al cambio e altri organi di trasmissione
  • Accessori di sospensione per alleviare i contraccolpi e gli assali per unire le ruote che verranno coperte da pneumatici
  • Sterzo e tutto il sistema che permette al conducente di direzionare il veicolo
  • Freni: che possono essere a disco o a tamburo
  • Arredamento interno: sedili, radio, aria condizionata e accessori di completamento

Progresso dell’automobile

Come si è potuto vedere, le vetture di una volta erano molto diverse da quelle di oggi. Vediamo ora come si è svolto il progresso dell’automobile, innovazione che ha cambiato molte cose nel mondo.

Oltre al fatto di essere un utile, e ad oggi indispensabile, mezzo di trasporto, ha portato anche tanti benefici all’economia. Infatti si sono aperti molti aspetti nel settore automobilistico.

Sono stati realizzati design più appropriati, motori più potenti, componenti ed accessori più adeguati; in pratica ci furono grandi evoluzioni in molti settori per cercare di rendere la vettura migliore il più possibile.

Al giorno d’oggi la tecnologia che riguarda il settore automobilistico si è molto evoluta, sia nella potenzialità, che nel tipo di carburante. Attualmente si stanno producendo auto elettriche o ibride per ridurre l’inquinamento atmosferico.

Video che illustra lo sviluppo dell’automobile

Hai altre informazioni da condividere sulla storia ed il progresso dell’automobile? Lascia un commento.

👁️83 views/letture

Ti è piaciuto questo articolo?

Clicca sulle stelle per votare!

Media voto 4.8 / 5. Voti: 5

Grazie per aver votato...

Seguici sui social!

Condividi l'articolo:
Annina
Annina

Ciao, sono Annina, manager della community di youfriend.it. Amo la natura, la musica, i colori, le emozioni... amo le sfumature che dipingono la vita!

Articoli: 367

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *